Cerveteri, successo per la Festa del Santo Patrono

94

Successo di pubblico ed organizzazione per la Festa di San Michele Arcangelo, Santo Patrono di Cerveteri, tenutasi nelle giornate di venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 maggio in Piazza Santa Maria a Cerveteri, nel cuore del Centro Storico.

Un programma di eventi che ha coniugato cultura e tradizione messo a punto dall’Amministrazione comunale di Cerveteri che ha saputo appassionare un pubblico davvero importante, sia in termini di presenze, erano di fatto occupati tutti i posti consentiti dal Decreto sugli spettacoli dal vivo, che in collegamenti streaming, con tantissimi utenti collegati alle dirette proposte sui canali social del Comune.

Evento clou del programma è stato lo spettacolo di Ascanio Celestini, di ritorno a Cerveteri dopo la presenza alla scorsa Estate Caerite. Applausi a scena aperta per lui, che per due ore ha fatto riassaporare al pubblico l’incanto e l’emozione del teatro.

Ampia partecipazione anche per l’esibizione del Gruppo Bandistico Caerite diretta dal Maestro Augusto Travagliati, che dopo aver presenziato alla celebrazione della Santa Messa in onore di San Michele Arcangelo ha intrattenuto il pubblico con marce brillanti e musiche popolari. Si è trattato di un ritorno del Gruppo musicale di Cerveteri, fermo da oltre un anno a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia.

Soddisfazione da parte di Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, che dichiara: “Quando abbiamo iniziato a pianificare il programma per la Festa del Santo Patrono ancora non sapevamo se saremmo riusciti a poterlo realmente realizzare. Le chiusure e le varie limitazioni imposte dalla pandemia infatti non ci davano certezza che avremmo potuto festeggiare San Michele con degli eventi pubblici. La risposta della cittadinanza è stata davvero importante e di questo non possiamo che esserne felici. Si è trattato di un piccolo ritorno alla normalità, fondamentale per una città come la nostra che sempre si è contraddistinta per la grande quantità di eventi e proposte culturali. Auspichiamo davvero, che questo possa essere una ripartenza per ogni settore, per la cultura, per il territorio, per Cerveteri”.

Si aggiunge Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri: “Abbiamo lavorato affinché in completa sicurezza riuscissimo ugualmente a festeggiare il nostro Santo Patrono. Eravamo distanziati, coperti dalle mascherine, ma è stato davvero emozionante tornare a sentire il rumore degli applausi al termine di uno spettacolo. Con la stessa attenzione con cui abbiamo organizzato questi tre giorni, stiamo lavorando per il calendario di eventi dell’Estate Caerite. Come sempre, cercheremo di proporre degli eventi di qualità, accessibili a tutti e per tutta la famiglia, spaziando dal jazz alla comicità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui