Sport al femminile, esce “Le rivoluzionarie”

158

E’ appena uscito “Le rivoluzionarie”, scritto da Massimiliano Morelli per la casa editrice Bradipolibri. L’ebook, che conta sulla prefazione di Alessandra Laterza, sulla postfazione dell’onorevole Laura Coccia e che include un’intervista realizzata con la campionessa mondiale ed europea di karate Alma Spahic, racconta le gesta di trenta donne che hanno letteralmente rivoluzionato lo sport. Da Wilma Rudolph a Kathin Switzer, passando per Alfonsina Strada e Nadia Comaneci, il volume racconta storie e aneddoti di donne capaci di invertire la tendenza nel mondo dello sport, considerato da sempre “al maschile”. Molti i riferimenti ai Giochi olimpici, partendo da un presupposto: quando Pierre De Coubertin ideo i Giochi olimpici moderni, non incluse le donne. Tanto basta per definirle molto rivoluzionarie e poco attratte dalla schematicità del sistema.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui