LAGONE

Reagisce a rapina in un bar tabaccheria di Foggia

Reagisce a rapina in un bar tabaccheria di Foggia
Settembre 18
04:32 2020

38enne in gravi condizioni

L’uomo è ricoverato in codice rosso con ferite al volto

Sono gravi le condizioni dell’uomo di 38 anni, Francesco Traiano, rimasto gravemente ferito durante una rapina compiuta nel suo bar “Gocce di Caffè” in via Guido Dorso, zona semicentrale di Foggia. La vittima – a quanto si apprende da fonti di polizia – è il fratello di Giovanna, uccisa dal marito davanti alla chiesa della Beata Maria Vergine di Foggia nel febbraio 2003.

L’uomo è arrivato in codice rosso in ospedale. Pare che avesse delle ferite al volto. I poliziotti stanno cercando di capire con cosa sia stato colpito, anche perché la zona del locale dove è avvenuta la colluttazione non è coperta dalle telecamere di videosorveglianza. Ora i medici del policlinico Riuniti lo stanno sottoponendo ad un intervento chirurgico. “Ero dentro stavo facendo le consuete pulizie. Improvvisante ho visto entrare tre persone. Mi sono spaventata e sono andata verso il bar”, ha raccontato ai carabinieri la dipendente del bar-tabaccheria presente al momento della rapina. “I tre banditi – ha aggiunto la ragazza – erano tutti con il volto coperto ed indossavano abiti colorati. Avevano un marcato accento foggiano. Ero terrorizzata quando ho visto il figlio del titolare tutto insanguinato”.

(La Stampa)

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI SETTEMBRE 2020!

Iscriviti alla Newsletter!