Sfiducia a Bonafede, Renzi dice “no, votiamo a favore”

215

(Repubblica)

Le misure concrete adottate durante l’emergenza sono il frutto del lavoro di squadra di tutto il governo che ha deciso di considerare la giustizia una vera priorità”. Lo ha detto il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede al Senato durante il dibattito, cominciato alle 9,45 in Senato, sul voto delle mozioni di sfiducia al Guardasigilli.

“Tante volte – ha dichiarato il ministro – all’interno della maggioranza ci siamo interrogati e anche divisi in ordine, per esempio, all’impatto conseguente alla riforma della prescrizione. Su questo punto, così come su tutto l’andamento dei tempi del processo sarà importante una Commissione ministeriale di approfondimento e monitoraggio dei tempi che permetta di valutare l’efficacia della riforma del nuovo processo penale e civile”. Messaggio questo che apre ai renziani, sensibili da tempo al tema.

“Voteremo contro le mozioni di sfiducia, ma riconosciamo al centrodestra e Emma Bonino di aver posto dei temi veri. La sua mozione non era strumentale” ha detto Matteo Renzi (Iv) durante quello che ha definito “l’intervento più difficile della mia esperienza politica”. “Ma Bonafede amministri la giustizia, non il giustizialismo e ci avrà al suo fianco” ha intimato il leader di Iv.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui