LAGONE

Anguillara Sabazia fra i 42 co,uni “Spighe Verdi” d’Italia

Anguillara Sabazia fra i 42 co,uni “Spighe Verdi” d’Italia
agosto 02
14:24 2019
ANGUILLARA SABAZIA FRA I 42 COMUNI “SPIGHE VERDI” D’ITALIA – OTTENUTA LA CERTIFICAZIONE DELLE BUONE PRATICHE AGRICOLE, DELLA QUALITA’ E SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE – ALLA PREMIAZIONE A PALAZZO DELLA VALLE, SEDE CONFAGRICOLTURA DI CORSO VITTORIO EMANUELE II A ROMA IL 26 LUGLIO 2019, VICE SINDACO E DELEGATO ALL’AGRICOLTURA
Sventolerà a breve al Palazzo Baronale di Anguillara Sabazia la bandiera che sancisce la certificazione del nostro comune al programma SPIGHE VERDI, sviluppato da FEE Italia (la stessa della Bandiera Blu) e Confagricoltura.
Lo scopo è quello di favorire lo sviluppo sostenibile dell’ambiente nei Comuni rurali ed il risultato si può raggiungere solo se alla volontà di ogni amministrazione comunale farà seguito la partecipazione dell’intera comunità ed in particolare delle imprese agricole del territorio.
“Sono molto orgogliosa di aver rappresentato il Comune presenziando all’assegnazione di questo premio perché è un incentivo ad un argomento come la sostenibilità ambientale che sta a cuore a me come a tutta l’amministrazione” – dichiara il Vicesindaco Sara Galea – “e ringrazio la squadra di amministratori che ci ha lavorato”.
Il Consigliere Ernesto Liberati, delegato all’agricoltura, dichiara: “un premio molto importante perché testimonia la volontà del nostro comune di attivare tutte le pratiche possibili per la tutela ambientale. Quale percorso migliore per incentivarle se non essere certificati da FEE che ha 30 anni di esperienza sulla Bandiera Blu e l’ha trasposta nell’ambito agricolo rurale. Il questionario da compilare era molto variegato per cui necessitava una figura di coordinamento. Ringrazio il collega Consigliere Massimiliano De Rosa che si è proposto per sincronizzare la ricerca dei dati necessari poiché spesso, presi da mille cose da fare, si rischia di non dosare bene il tempo disponibile e mancare le scadenze”.
“La certificazione ottenuta è ISO 9001-2015  e come detto dal collega Liberati, la gamma di indicatori che vengono valutati dalla Commissione è molto ampia,” – dichiara il Consigliere De Rosa, coordinatore del gruppo di lavoro –  “e va dalla partecipazione pubblica all’educazione sostenibile, al corretto consumo di suolo, obiettivi primari per il M5S, a cui si aggiunge la presenza di produzioni agricole tipiche che nel nostro territorio vede all’apice quella del Broccoletto DOP, la sostenibilità e l’innovazione in agricoltura , ma anche la qualità dell’offerta turistica, la funzionalità degli impianti di depurazione e la raccolta differenziata per quanto concerne l’argomento rifiuti e non potevano mancare la valorizzazione delle aree naturalistiche, la cura dell’arredo urbano e l’accessibilità senza limitazioni. Per questo motivo si è sviluppato il gruppo di lavoro del quale ho coordinato le attività e del quale ha fatto parte anche la collega Silvia Silvestri e l’assessore Viviana Normando che ringrazio vivamente per il supporto. È doveroso ringraziare inoltre il dott. Mario Formichi, biologo e consulente per HSI Consulting SRL, il Vicesindaco Stefano Ciferri del Comune di Canale Monterano che già si fregiava della certificazione da qualche anno e con il quale stiamo cercando di sviluppare una idea progettuale comune, e Daniele Colognesi agricoltore che tiene al suo territorio e membro del Consiglio Provinciale di Coldiretti, per la preziosa e gratuita collaborazione.
“Siamo uno dei soli 4 comuni del Lazio e dei soli 42 comuni in tutta Italia ad avere questa certificazione e ciò è motivo di orgoglio ma anche di consapevolezza del ruolo forte di una amministrazione nel guidare i cittadini verso le buone pratiche ambientali” – dichiara il consigliere Silvia Silvestri – “qualcosa che, vista in particolare la mia delega al ciclo dei rifiuti vado spiegando a chiunque da oltre 3 anni ma anche da prima che venissi eletta in consiglio comunale”.

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI LUGLIO 2019!

Iscriviti alla Newsletter!