LAGONE

Flavio Tarquini, atleta e addestratore di cavalli da Reining

Flavio Tarquini, atleta e addestratore di cavalli da Reining
ottobre 06
17:16 2018

Il disciplina equestre ha origine dal lavoro con il bestiame svolto dai cowboy nelle vaste praterie

 

Sul territorio del Lago di Bracciano continuano a crescere eccellenze. Tanti sono i campi di specializzazione, come ad esempio l’equitazione.

Flavio Tarquini, nato a Bracciano nel 1990, è una stella emergente che si sta facendo strada in un mondo forse a molti poco conosciuto. Flavio ha vissuto a Bracciano fino al 2017, anno in cui si è trasferito in Toscana, per proseguire il suo percorso. Lavora in Italia come addestratore di cavalli da Reining da 8 anni ed vanta alcune esperienze all’estero.

Il Reining è lo sport equestre americano attualmente più seguito nel nostro paese. L’Italia può contare su un interessante numero di appassionati, su molti professionisti di rilievo italiani e stranieri alla guida tecnica di centri nazionali e, unica in Europa, su un allevamento di calibro molto simile a quello statunitense.

La specialità viene comunemente definita “dressage dell’equitazione western”, e pur trattandosi di appellativo fin troppo sfruttato, è in fin dei conti il più significativo che ancora oggi si possa fornire per descrivere il concetto che sta alla base di questa gara di addestramento, in cui il binomio esegue un percorso (pattern) predefinito e composto da una sequenza di figure da “disegnare” in totale omogeneità e armonia di movimento.

Il Reining trae le sue origini dal lavoro con il bestiame svolto dai cowboy, che utilizzavano i cavalli per radunare, muovere e contenere le mandrie di bovini nelle vaste praterie. I cavalli dovevano essere agili, atletici, docili e veloci e dovevano rispondere repentinamente ai comandi impartiti dai cavalieri tramite le redini.

Con il passare degli anni i cowboy, orgogliosi dei loro cavalli ben addestrati e pronti al lavoro, iniziarono a cimentarsi in competizioni che consistevano in una serie di manovre, tra cui sliding stop e giravolte (spin). Queste esibizioni costituirono le fondamenta dello sport omonimo.

Il Reining è oggi una disciplina equestre che ha una posizione di rilievo nell’ambito dell’equitazione internazionale: nelle arene di tutto il mondo si svolgono gare di Reining e centinaia di cavalli e cavalieri, di ogni livello tecnico, hanno modo di esibirsi e dare dimostrazione della propria abilità.

Durante le competizioni giudici qualificati sono preposti alla determinazione del punteggio ed emettono il loro verdetto basandosi su regole stabilite, con le quali valutano l’esecuzione dei percorsi, o pattern, che sono 13 di cui 2 dedicati alle classi Youth 10 e Short Stirrup. I pattern non sono altro che percorsi in cui vengono ripetute le medesime manovre in successioni diverse. Le manovre fondamentali sono: cerchi a diverse velocità e grandezze; spin (rotazione di 360° facendo perno sulle zampe posteriori); cambi di galoppo; sliding stop (arresto); rollback (dietro front al galoppo); back (retromarce).

Flavio ha partecipato questa estate a due prestigiose gare regionali della Toscana, portandole a termine con ottimi risultati e salendo sul podio, continuando così ad incrementare il suo palmares con buoni show record in Italia.

Flavio ha ottenuto un ottimo livello come addestratore di cavalli quarter, cioè i cavalli che competono al Reining, ed è considerato ormai un professionista di qualità.

Federica D’Accolti

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI QUI IL NUMERO DI SETTEMBRE 2018!

Iscriviti alla Newsletter!