Arrestati due latitanti ricercati in campo internazionale: l’intervento dei carabinieri di Bracciano

202

Da due anni, era ricercato dalle polizie di tutto il mondo, poiché ritenuto responsabile di “traffico di stupefacenti dal Sud America verso l’Europa”.

Jairo Sergino A. C., cittadino di nazionalità peruviana 36enne, è stato fermato ieri sera nel quartiere di Tor Pignattara, dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bracciano, al termine di una mirata attività di ricerca. Il trafficante è stato arrestato in esecuzione di un mandato di cattura internazionale, a fini estradizionali, emesso dal Tribunale peruviano di Lima, dovendo espiare la pena massima prevista dal codice penale peruviano di 25 anni di reclusione.

L’uomo è stato condotto presso la casa circondariale “Regina Coeli” in attesa di estradizione.

Sempre nell’ambito della cooperazione internazionale di Polizia, pochi giorni prima, gli stessi Carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Bracciano hanno rintracciato e arrestato un altro latitante internazionale, colpevole di “furto aggravato” in Romania e ricercato in Europa da 3 anni; da pochi mesi, il catturando si nascondeva sotto falsa identità in un’abitazione di Bracciano ed è stato fermato, in esecuzione di un mandato di cattura europeo emesso dall’Autorità Giudiziaria romena, poiché condannato a 7 anni di carcere. Anche quest’ultimo, è stato tradotto presso la casa circondariale “Regina Coeli” in attesa di estradizione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui