LAGONE

‘Ginevra e il Falco’, il thriller di Luciana Crucitti presentato all’archivio storico del comune di Bracciano

‘Ginevra e il Falco’, il thriller di Luciana Crucitti presentato all’archivio storico del comune di Bracciano
aprile 11
22:39 2018
Nella bellissima sala conferenze dell’Archivio Storico del Comune di Bracciano si è tenuta, ieri pomeriggio, la presentazione di un romanzo davvero originale, opera di un’esordiente con una ricca storia alle spalle. Ma andiamo con ordine. L’autrice è Luciana Crucitti, criminologa investigativa, grafologa giudiziaria e membro della Polizia Scientifica. La Dott.ssa Crucitti ha conseguito una Laurea in Pedagogia presso l’Università di Parma ed un master in Scienze Criminologiche e Forensi presso la Sapienza di Roma. Ha fatto parte della Polizia di Stato – Gabinetto Regionale Polizia Scientifica (sezione Indagini Grafologiche), è stata consulente tecnico d’ufficio e perito grafologo per l’Autorità Giudiziaria come esperta in casi di abusi su minori. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni per la Questura di Reggio Calabria e per la UIL su temi delicati riguardanti bambini ed adolescenti quali le droghe, l’alcool, il bullismo e la pedofilia. Una carriera intensa.
Ora la Dott.ssa Crucitti è in pensione, vive ad Anguillara e si dedica con passione alla scrittura. Ed è stato così che lo scorso dicembre ha visto la luce il suo primo romanzo, “Ginevra e il falco – I delitti del Lago di Sol”, un paranormal – thriller edito da Bertoni Editore.
Ieri pomeriggio, domenica 8 aprile, ci siamo così trovati all’Archivio Storico per conoscere meglio l’autrice e la sua opera.
Ho avuto il piacere e l’onore di presentare l’evento e gli illustri relatori che vi hanno preso parte. Per iniziare l’Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Bracciano, la Dott.ssa Claudia Marini , sempre presente agli eventi culturali della città, ha dato il benvenuto ai presenti. La parola è passata al dottor Raffaele Bonanni, Docente di Diritto del Lavoro, il quale, collegandosi al romanzo, ha sviluppato un interessante ragionamento su alcune problematiche della società contemporanea. L’introduzione del romanzo è stata scritta da Marina Baldi, Genetista Forense di fama nazionale che ha lavorato ad alcuni dei più eclatanti casi di cronaca degli ultimi anni. La Dott.ssa Baldi ha condiviso con noi il suo entusiasmo per un thriller ben scritto nonché la sua vasta esperienza sul campo raccontandoci di una delle sue indagini più note.
A questo punto la parola passa all’autrice che ci presenta le sue creature letterarie, i membri della D.I.I.S.C.O.C. Direzione Investigativa Internazionale Scientifica Cold Case, guidata da Ginevra Blanch, una professionista competente e determinata che però è anche una donna con le sue debolezze ed incertezze che la rendono umana.
Il romanzo è un thriller che, vista la competenza dell’autrice, presenta un’indagine fondata su principi investigativi e scientifici ineccepibili. Ma Luciana Crucitti ha voluto aggiungere una nota dark data dalla percezioni extrasensoriali di Ginevra.
L’incontro si conclude con l’intervento di
Jean-Luc Bertoni , presidente della Bertoni Editore e con la promessa di nuove avventure al seguito di Ginevra Blanch.
Monia Guredda
Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI QUI IL NUMERO DI OTTOBRE 2018!

Iscriviti alla Newsletter!