LAGONE

Ladispoli, il sindaco Grando riceve i rappresentanti degli studenti: “Siamo ancora senza palestra”

Ladispoli, il sindaco Grando riceve i rappresentanti degli studenti: “Siamo ancora senza palestra”
novembre 13
14:05 2017

Si torna a parlare di palestra dell’Alberghiero di Ladispoli. E si torna a sperare. La storia è conosciuta: inaugurata a gennaio del 2013, la nuova sede dell’Istituto di via Federici non ha mai visto completare il suo cantiere. In particolare, non è ancora stato realizzato, sebbene previsto nel Piano dei Lavori, il Palazzetto dello Sport, che oltre a rappresentare uno spazio polifunzionale da mettere a disposizione della cittadinanza, avrebbe dovuto ospitare la palestra degli studenti dell’Istituto Alberghiero, costretti nel frattempo, con evidenti problemi di sicurezza, a svolgere le loro attività di educazione fisica nell’area di manovra del parcheggio antistante l’edificio scolastico. Non si contano più i capitoli dell’ annosa vicenda, che continua a trascinarsi stancamente fra le comprensibili proteste dei genitori e degli allievi, il rimpallo delle competenze e delle responsabilità e le mediazioni della politica.

Scuola senza palestra

Era il 22 gennaio del 2015, quando l’Amministrazione Comunale di Ladispoli emetteva una nota secondo la quale sarebbero state ultimate tutte le procedure che avrebbero consentito alla Provincia di Roma (ora Città Metropolitana) di avviare i lavori per la costruzione del nuovo impianto sportivo coperto.
L’appalto, finanziato dalla ex-Provincia per 563.000 Euro, prevedeva la fine dei lavori entro dieci mesi, il che significa che ad oggi la nuova struttura avrebbe già dovuto ospitare docenti e allievi dell’Istituto Alberghiero al mattino e appassionati sportivi di Ladispoli nel pomeriggio. Ma sull’area destinata all’attesissimo Palazzetto continua a crescere l’erba.
Continue le richieste di spiegazioni da parte degli Uffici di Presidenza e Vicepresidenza dell’Istituto Alberghiero, che si sono attivati dal primo giorno, contattando quasi quotidianamente gli Enti Amministrativi competenti, in primis la Città Metropolitana di Roma Capitale, proprietaria del plesso, per arrivare quanto prima ad una soluzione.
E intanto è iniziato il nuovo anno scolastico. Sembra impossibile, eppure gli allievi dell’Alberghiero continuano a chiedere la loro palestra.
“Non possiamo tergiversare o temporeggiare – ha dichiarato la Dirigente Scolastica dell’Istituto Alberghiero, Prof.ssa Vincenza la Rosa – Si tratta di assicurare ai nostri studenti il diritto allo studio. Lo svolgimento delle attività di teoria e pratica delle Scienze Motorie fa parte del curriculum scolastico. Stiamo cercando soluzioni alternative, ma le convenzioni con Società Sportive esterne costano e non possiamo chiedere sacrifici alle famiglie. La palestra è indispensabile”.

Cosa stanno facendo gli studenti

A muoversi in questi giorni, anche i neoeletti rappresentanti degli studenti in Consiglio d’Istituto Leonardo De Leonibus, Marco Mastropietro e Luca Saltarelli, insieme a Michela Rosati e Roberta Graziano (del Comitato Studentesco).
“Venerdì 10 novembre alle 9 siamo stati ricevuti dal nuovo Sindaco Alessandro Grando e dall’Assessore ai Lavori Pubblici Veronica De Santis – hanno dichiarato al termine dell’incontro – e abbiamo esposto nuovamente i termini del problema riguardante la costruzione della palestra. Abbiamo chiesto al Sindaco anche ulteriori chiarimenti, evidenziando la pericolosità della strada di accesso all’Istituto Alberghiero e della rotonda di via Sironi. Siamo soddisfatti dell’esito dell’incontro. Il Sindaco ci ha assicurato che solleciterà un intervento di Federico Ascani e Alessio Pascucci, Consiglieri di Città Metropolitana di Roma Capitale e di Virginia Raggi, nella sua veste di Presidente della Città Metropolitana. Abbiamo, inoltre, fissato un nuovo incontro con il Sindaco Grando per il 20 novembre”.

Il sindaco Grando: “Scriverò  a Virginia Raggi”

“Siamo qui per risolvere i problemi della città. – ha dichiarato Alessandro Grando – Scriverò alla Sindaca Virginia Raggi, in quanto la gestione delle Scuole Superiori è di competenza dell’Area Metropolitana di Roma. Per quanto riguarda la mancanza di parcheggi nei pressi della scuola, faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità per spostare il marciapiede ed allargare la carreggiata di accesso al plesso di Via Federici. Così come faremo in modo di mandare una pattuglia della Polizia Municipale negli orari di ingresso ed uscita per evitare che vengano parcheggiate le auto, anche se per pochi minuti, nei pressi della rotatoria e sul ponte. Contemporaneamente verrà vietato l’attraversamento della strada in maniera irresponsabile.”
Si torna a parlare di palestra dell’Alberghiero di Ladispoli. E si torna a sperare. ‘Spes ultima dea est’, dicevano i Latini.

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI QUI IL NUMERO DI OTTOBRE 2017!

Iscriviti alla Newsletter!