LAGONE

Bracciano – Le opposizioni: “chiesta la revoca della delibera 115/2017 di procedura concordata Lottizzazione La Lobbra”

agosto 12
09:07 2017

Presentata una mozione. “Per la Regione Lazio – commenta il consigliere – si attivano procedure costituenti una vera e propria variante urbanistica che si configura come illegittima”

Presentata dai consiglieri comunali d’opposizione di Bracciano, Claudio Gentili, Chiara Mango, Donato Mauro, Alessandro Persiano e Marco Tellaroli,  una mozione con la quale si chiede la revoca della delibera 115/2017 di giunta comunale con la quale è stato dato mandato agli uffici di riattivare la procedura concordata ex articolo 11 Legge 241/1990 per il completamento delle opere di urbanizzazione primaria relativi al piano di lottizzazione La Lobbra e di quelli a monte e di adottare tutti i provvedimenti in autotutela presupposti.

“La mozione – commentano i consiglieri di opposizione – si rende necessaria per revocare un atto che presenta numerose irregolarità. Al riguardo è fondamentale la nota con la quale la Regione Lazio, ritenendo l’azione intrapresa, testuali parole, “in palese contrasto con la normativa urbanistica vigente”, ha chiesto alla dirigente comunale di voler verificare con la massima attenzione ed urgenza lo stato delle procedure descritte e delle criticità riscontrate e di riferire entro 30 giorni, richiedendo nel contempo, la sospensione cautelativa delle procedure determinate dalla delibera 115/2017, fino a definitivo chiarimento della vicenda.

La Regione Lazio inoltre – spiegano ancora i consiglieri di opposizione – nel ribadire di avere già comunicato al Comune di Bracciano la propria posizione ha rilevato in particolare che per l’area in questione non è possibile prevedere una lottizzazione riguardante la costruzione di nove villini residenziali. Inoltre, sempre secondo la Regione – precisano i consiglieri di opposizione –  la delibera non risulta contenere il necessario parere tecnico, mentre impone l’esecuzione di procedure costituenti una vera e propria variante urbanistica che si configura come illegittima.

Per tutte queste ragioni – concludono i consiglieri Gentili, Mango, Mauro, Persiano e Tellaroli –  abbiamo ritenuto importante investire il Consiglio comunale di questa questione affinché si arrivi alla approvazione di una mozione che impegni il sindaco e la giunta a revocare la delibera di giunta 115/2017 e tutti gli atti ad essa collegati”.

 

Andrei Pollari

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *



















LEGGI QUI IL NUMERO DI LUGLIO 2017!





Iscriviti alla Newsletter!

Ricerca gli articoli per giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031