LAGONE

Manziana: presto installate foto-trappole mobili contro l’abbandono stradale dei rifiuti

Manziana: presto installate foto-trappole mobili contro l’abbandono stradale dei rifiuti
marzo 17
15:35 2017

Classificatosi al quarto posto su cinquanta, il progetto ideato dalle amministrazioni comunali di Manziana e Bracciano per ridurre l’abbandono dei rifiuti è stato ritenuto meritevole di finanziamento da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale.

L’idea progettuale, di cui il Comune di Manziana è capofila, prevede, tra le altre cose, l’installazione di quattro foto-trappole mobili, capaci di effettuare riprese sia di giorno che di notte: non un semplice acquisto di apparecchiature ma anche una serie di azioni volte a sensibilizzare la popolazione sulle tematiche ambientali e, in particolare, sull’importanza e la valenza sociale del decoro urbano.

Grazie alle foto-trappole, che va ricordato non saranno fisse ma con cadenza regolare saranno spostate per coprire la maggiore parte del territorio comunale, sarà possibile identificare con certezza tutti coloro che, in maniera indiscriminata, abbandonano rifiuti per strada, dando vita a delle vere e proprie discariche abusive.Il progetto, che prevede una compartecipazione economica da parte dei due Comuni interessati ed è della durata di due anni, sarà quindi un ottimo deterrente per scongiurare un fenomeno fin qui difficile da arginare.

“Sono davvero soddisfatto di questo finanziamento – dichiara il Sindaco, Bruno Bruni – Il nostro impegno nel migliorare il decoro di Manziana è stato sotto gli occhi di tutti fin dal nostro insediamento, nel maggio del 2012, e la percentuale di differenziata dell’87,25% registrata nel 2016 ne è la logica conseguenza.
Grazie a questo progetto – continua il Sindaco – potremo andare ad incidere su un fenomeno che, nonostante il nostro impegno, quello del personale della ditta incaricata del servizio di gestione della raccolta dei rifiuti e anche di alcuni volontari che, spontaneamente, in questi ultimi mesi hanno effettuato delle pulizie straordinarie, sembra non avere fine: ci sono delle zone che, non appena ripulite, vengono immediatamente deturpate da qualche simpatico incivile che sembra non aspettare altro. Ecco, ora avremo un modo concreto per smascherare chi fa dell’inciviltà e della mancanza di rispetto la propria bandiera.”

1 commento

  1. Pdm
    Pdm marzo 25, 19:59

    Spero vengano utilizzate anche per chi non raccoglie gli escrementi del proprio cane.

    Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI QUI IL NUMERO DI NOVEMBRE 2017!

Iscriviti alla Newsletter!