Bracciano, il sindaco Tondinelli incontra il Comitato Villaggio Montebello

157

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del Comitato Villaggio Montebello che parla dell’incontro di una delegazione del Comitato con il Sindaco di Bracciano Armando Tondinelli.

Di seguito il testo:

Il 30 gennaio 2017 il sindaco di Bracciano dr. Armando Tondinelli, con l’assistenza del vice-sindaco, arch. Gianfranco Rinaldi, ha ricevuto una delegazione del Comitato Villaggio Montebello, guidata dal suo presidente dr. Amedeo Lanucara e composta dal past-president, amm. Luigi D’Elia, dal segretario sign. Enrico Ricciatti, dal tesoriere sign. Giorgio Pastori.

Nel corso del lungo, franco e cordiale colloquio, il presidente Lanucara ha ribadito le rivendicazioni del Comitato, volte a riportare la legalità sul territorio, di cui alle ultime lettere protocollate, apparse sulla stampa.

Il Sindaco ha risposto d’averne preso atto e di ritenere che la ragione sia dalla parte dei Cittadini defraudati dei propri diritti, mentre il torto è dalla parte dell’ex Lottizzatore inadempiente e abusivo.

Il Sindaco ha peraltro aggiunto che alcune rivendicazioni può esaudirle subito, mentre per altre ha bisogno d’un nuovo Responsabile dell’area urbanistica, non implicato in passate vicende giudiziarie, e dunque in grado di firmare gli atti necessari, senza cadere nella trappola del conflitto d’interesse. Come noto, il nuovo responsabile è stato individuato nell’arch. Stefano Gasperini, al quale il Comitato ha già fatto pervenire una diffida ad adempiere, pubblicata su Terzo Binario. Egli prenderà ufficialmente servizio nei prossimi giorni, dopo l’okay della Prefettura.

Entrando nel dettaglio, il Sindaco s’è detto disponibile a firmare sùbito due lettere: 1) – al Presidente del Tribunale di Civitavecchia, affinché s’accelerino i tempi della sentenza per le due fidejussioni da 1,1 milioni di euro, con cui completare e normare le opere di urbanizzazione (a tal fine ha convocato per il 6 febbraio il Presidente del Comitato, per la controfirma); 2) – all’Italgas per chiedere il completamento delle tubazioni nelle vie delle Ginestre e dei Gelsomini (il Vice- sindaco ne predisporrà il testo con urgenza).

Il Sindaco ha poi garantito: a) – entro breve saranno installati i lampioni all’ingresso delle due strade d’accesso al Villaggio; b) – sarà realizzato un passaggio pedonale da Montebello al supermarket Gros; c) – nessuna concessione sarà data a Montebello-2, se, come da legge, un Consorzio ad hoc non avrà prima realizzato, collaudato e trasferito al patrimonio comunale le opere d’urbanizzazione.

Quando il nuovo Responsabile dell’Urbanistica entrerà in funzione, si potrà presentare in Consiglio comunale l’odg di decadenza della Convenzione e si potrà aprire un tavolo per definire una road-map degli interventi legalmente dovuti e non più rinviabili, riguardanti l’acquisizione al patrimonio pubblico (col relativo sedime): 1) – del ristorante; b) – di 11 opere abusive (ivi compresi i gazebo e la piscina del suddetto ristorante); c) – delle particelle pubbliche inglobate in un giardino privato.

Il Presidente del Comitato, conscio delle gravi resistenze che il Sindaco incontra all’interno e all’esterno, l’ha ringraziato per il suo impegno e s’è detto disponibile, per vincere tali resistenze, ad adire le vie legali presso Procura e Corte dei Conti. Attende soltanto un segnale per farlo. Il Sindaco ha assicurato che, qualora ciò si rivelasse ineluttabile, egli non si tirerà indietro.

Il Presidente del Comitato Villaggio Montebello 

Dr. Amedeo Lanucara. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui