5 Febbraio, 2023
spot_imgspot_img

Dal Lazio fino al Podio: il Consiglio regionale premia gli atleti olimpici e paralimpici di Rio 2016 e l’Asd Amatrice Calcio

 

La costruzione di un liceo sportivo ad Amatrice, per studiare e fare sport, coinvolgendo i ragazzi non solo delle zone colpite dal sisma dello scorso 24 agosto, ma provenienti da varie città d’Italia.

È ciò che ha annunciato il presidente Coni Giovanni Malagò, in occasione dell’incontro di mercoledì 21 dicembre con l’Asd Amatrice Calcio, rappresentata dal presidente Vittorio Capriccioli e dall’assessore allo Sport Gianluca Carloni, durante la premiazione degli atleti Olimpici e Paralimpici del Lazio di Rio 2016.

La Regione Lazio ha donato una targa per la determinazione e la passione sportiva, simbolo della futura rinascita della città, sostenuta dalle istituzioni. “La costruzione di un liceo sportivo ad Amatrice si ispira ad un’idea di ripopolamento del un luogo attraverso lo sport – dice Malagò – Abbiamo fatto il punto sugli intereventi che dobbiamo fare, aspetto solo il via libera sulle modalità, per un’azione mirata al fine di non disperdere risorse o per non fare cose che sarebbero poco utili. Sono contento di questa iniziativa – conclude il presidente del Coni – Come regione abbiamo delle eccellenze, siamo molto eclettici nella pratica sportiva. Il nostro associazionismo non si concentra solo su alcune discipline, il merito è dei dirigenti e dei volontari che lavorano quotidianamente. Abbiamo sicuramente i nostri problemi ma siamo un mondo che funziona e portiamo avanti lo sport su tutti i fronti sia di base che vertice nei campionati estivi e invernali, seguendo tutte le componenti incredibili del mondo olimpico”.

Sono state consegnate le targhe a Matteo Lodo, Niccolò Gitto, Daniele Lupo e Loredana Trigilia, atleti che hanno brillato per eccellenza, e che hanno reso la nostra regione la più medagliata d’Italia la scorsa estate a Rio. Rispettivamente, dei 28 atleti azzurri saliti sul podio, nove campioni provengono dal Lazio. Altro successo, le Paralimpiadi: l’Italia si è posizionata nona nella classifica internazionale con ben 39 medaglie, dopo 44 anni che non si piazzava tra le prime 10 nazioni nell’avventura paralimpica.

Il presidente del Consiglio regionale, Daniele Leodori: “Insieme al presidente Zingaretti, ci teniamo a dare il nostro riconoscimento agli atleti per i risultati ottenuti a Rio, con l’augurio che il nostro possa essere un auspicio per il futuro. Ringrazio la delegazione del Comune di Amatrice con l’assessore Carloni e il presidente Capriccioli, che ringrazio per aver continuato l’attività anche in un momento drammatico. Anche lo sport, infatti, rappresenta dei valori di speranza e di rilancio. Ringrazio le persone che sono intervenute, l’assessore alle Politiche Sociali, Sport e Sicurezza della Regione Lazio, Rita Visini, il presidente del Coni Lazio, Riccardo Viola, il vicepresidente Storace e i consiglieri regionali presenti”.

Alessia Rabbai

Ultimi articoli