Salvaguardiamo Bracciano: prosegue l’impegno dei volontari, premiati dal Lions Club

99

 

Ritroviamo i nostri “eroi d’altri tempi”, sorridenti e soddisfatti della loro instancabile impresa.

I volontari di Salvaguardiamo Bracciano, freschi di riconoscimento ufficiale dal Lions Club di Bracciano, Anguillara e Monti Sabatini per mano del Generale Riscaldati e dal Presidente Marchetti, continuano senza sosta estiva a far respirare il territorio braccianese.

La loro immagine nell’opinione pubblica locale, e non solo, ha spiccato il volo, la loro trasparenza, costanza e credibilità sono alle stelle, rappresentando un fulcro attivo nella quotidianità solidale.

“Da un anno e mezzo ad oggi – ci raccontano  – abbiamo agito nella più sincera volontà di donare ad un territorio la possibilità di rinascere, un territorio che ha il dovere di splendere sotto gli occhi dei cittadini e dei tanti turisti che costeggiano il comprensorio sabatino.”

Continuano: “I cittadini hanno compreso ora più che mai la nostra missione, portata avanti con costanza e trasparenza, il nostro non­ tornaconto politico, così come molti pensavano all’inizio, è stato confermato dalla nostra non candidatura a queste amministrative. I cittadini si fidano di noi!”

Molti gli interventi portati avanti in questi mesi, come la pulizia di via Salvo D’Acquisto, il completamento della riqualificazione della via Cerveterana, la sistemazione delle rotonde, riverniciate e decorate, la messa in sicurezza degli incroci pericolosi, la pulizia dei 6 km di via di Castel Giuliano e ancora la riqualificazione dei giardinetti e delle aree dedicate ai cani, via dei Lecci e via dei Tigli, riportati alla luce i marciapiedi della via del Lago, percorsa assiduamente dai turisti, risistemate le aree verdi all’interno delle scuole.

Mai abbiamo trascurato le zone periferiche e le frazioni del paese, per noi tutto è Bracciano!“­ incalzano. In programma nei prossimi mesi il rassetto del lungolago di San Celso, il progetto di formazione scolastica e crediti per studenti volontari, a partire da Settembre, il coinvolgimento nelle attività volontarie dei rifugiati, circa trenta attualmente, del Convento Santa Lucia dei Cappuccini per supportare un’integrazione culturale e sociale degna e attiva per queste persone.

Salutandoci, ringraziano i singoli cittadini e commercianti, in particolare “House Garden” per la fornitura e manutenzione delle attrezzature da giardinaggio, per di più a costo zero, “I Fiori di Barbara” e “Vivaio Palazzini” per la donazione di fiori e piante per decorare aiuole e aree verdi, “Ciervo Termoidraulica” per il rispristino gratuito del sistema d’irrigazione delle aiuole comunali, e tutti i cittadini che li hanno sostenuti con donazioni, offerte e raccolta fondi.

“Oggi più che mai è importante e necessario far girare l’economia braccianese, creando una rete di solidarietà imprenditoriale solida, per far risorgere, insieme alla bellezza del territorio, le grandi idee!” concludono.

Benedetta Onori

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui