Regione Lazio, commissione ambiente: presentate le linee del piano energetico

177

L’assessore all’Ambiente, Fabio Refrigeri, ha presentato oggi in Commissione Ambiente, lavori pubblici, mobilità, politiche della casa e urbanistica, presieduta da Enrico Panunzi (Pd), le linee guida del nuovo Piano energetico regionale (anni 2015 – 2020). Il documento preliminare e di indirizzo al Piano stesso, approvato i primi di gennaio, servirà così da base per “un coinvolgimento il più ampio possibile con l’esterno e il Consiglio” che possa portare all’approvazione del nuovo piano entro il 2016.

“Siamo la seconda regione d’Italia per consumi energetici ma il bilancio è ancora in deficit di produzione rispetto al fabbisogno elettrico”, ha detto Refrigeri.

La Regione Lazio – si legge nel documento – deve passare da territorio sotto la media nazionale ad esempio virtuoso per produzione energetica da fonti rinnovabili e nell’innovazione energetica, green economy, efficienza energetica (con riduzione dei consumi e delle emissioni di Co2), uso efficiente delle risorse e simbiosi industriale, quel processo che tende a riutilizzare gli scarti industriali invece di smaltirli, passando così ad una economia circolare”.

D’accordo con il consigliere Giancarlo Righini (Fratelli d’Italia) di “tenere legati il Piano rifiuti e quello energetico” gli altri consiglieri e lo stesso Refrigeri che a questi aggiunge il Piano della mobilità.

Per Riccardo Valentini (Pd) “un’occasione storica”, che deve considerare anche i benefici della domotica. “Dobbiamo porci obiettivi ambiziosi e portare un contributo sui temi della prossima Conferenza sul clima che ci sarà a Parigi a dicembre”, ha auspicato Cristiana Avenali (Pd). Coinvolgimento sì, ma anche rapidità di risposta, il parere di Panunzi, considerato che il Piano oggi in vigore è del 2001, mentre la proposta del 2008 non è mai stata approvata dal Consiglio. Ricordando che “il grande utilizzatore di energia resta la Capitale, mentre altri territori subiscono severe servitù energetiche”, per i consiglieri pentastellati Silvia Blasi, Gaia Pernarella e Devid Porrello occorre conoscere quanta parte deve fare la Regione Lazio per ridurre le emissioni di Co2, quali gli obiettivi per ridurre la quota di energia importata e per la riduzione di fonti fossili e su quali biomasse la Regione intende puntare.

E’ proprio con il coinvolgimento dei vari soggetti che l’assessore Refrigeri e la Giunta intendono dare risposta a queste e altre questioni e stilare una proposta il più possibile condivisa. A tal fine è in programma per giovedì 9 aprile un convegno sul nuovo Piano Energetico delle Regione Lazio “Risparmio ed efficienza energetica – Verso la Conferenza di Parigi 2015” che si terrà dalle ore 9 alle ore 16,30 al SGM Centro Congressi di Via Portuense 741 a Roma al quale parteciperanno il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ed il Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui