Ex discarica,Landi: “evitiamo strumentalizzazioni”

175

Il Sindaco di Tolfa disponibile ad incontrare tutti i consiglieri comunali di Tolfa e Santa Marinella per illustrare tutte le questioni inerenti alla vicenda

Sulla questione dell’ex discarica di Santa Marinella, ubicata nel territorio di Tolfa in zona Santa Severa, interviene nuovamente i Sindaco collinare Luigi Landi. “Mi preme tornare sulla questione – afferma Landi – perché senza informazioni corrette c’è il rischio che si cada in inutili strumentalizzazioni”.

Landi ripercorre velocemente le varie tappe della vicenda relativa al finanziamento. “Il Comune di Tolfaha approvato nel 2001 un progetto per la messa in sicurezza d`emergenza del sito che è stato finanziato dalla Regione Lazio nello stesso anno con circa 175.595 €. A seguito delle lunghe procedure previste dalla legge di finanziamento solo in data nell’aprile del 2004 sembrava essere giunti al definitivo ottenimento di tutti i pareri necessari per la esecuzione delle opere. Dopo l’esperimento della procedura di gara non si è mai pervenuti alla definitiva aggiudicazione anche perché nel 2005 l’Area regionale competente alla erogazione del finanziamento, ha richiesto un ulteriore adeguamento del progetto, tenuto anche conto anche che le somme stanziate già all’epoca non garantivano un intervento funzionalmente organico”.

“Nel frattempo – sottolinea Landi –  vista la rilevanza economica dell’intervento da eseguirsi, nel 2011 il Comune di Tolfa ha quindi reiterato alla Regione Lazio la richiesta di reviviscenza del finanziamento rappresentando anche la esigenza di una sua integrazione e la urgenza di interventi spondali ritenuti sicuramente molto utili al problema. La Regione Lazio si è espressa negativamente circa tale richiesta”.

Arrivando ad oggi, il Sindaco commenta: “Stiamo attivando tutte le procedure per la messa in sicurezza del sito e l’accertamento del livello di contaminazione dello stesso ponendo la massima attenzione al problema ma al tempo stesso non creando eccessivi allarmismi e accollandoci i costi. Riteniamo indispensabile una collaborazione del comune di santa marinella sia per la tutela di un paesaggio sito a cavallo tra i due comuni sia per il fatto che non si può disconoscere che lo stesso ha per anni utilizzato quel luogo come discarica anche con la contrarietà della comunità tolfetana. Inoltre è fondamentale che gli amministratori dei due comuni agiscano insieme in virtù di un principio fondamentale che è quello della salvaguardia ambientale e della salute pubblica del territorio coinvolgendo gli enti sovracomunali al fine di una ancora più efficace azione. Sono disponibile da subito a incontrare i consiglieri dei due comuni sul tema per un chiarimento e un confronto ed anche ad un sopralluogo sul posto nello spirito di collaborazione teso alla risoluzione del problema”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui