La pizzica salentina nella terra degli Etruschi

malicantiA Santa Severa il 30 agosto stage di tarantelle e concerto dei Malicanti.

Le musiche e i canti tradizionali della Puglia lasciano le terre del Gargano e del Salento, per spostarsi sul Lungomare Pirgy di Santa Severa, dove il 30 agosto prossimo si esibiranno in concerto i Malicanti. La manifestazione, dal titolo La pizzica salentina nella terra degli Etruschi, avrà luogo sulla terrazza del lungomare davanti al chiosco ‘da Franco’ e partirà alle 19 con lo stage di pizzica di Franca Tarantino. Subito dopo, Vincenzo Santoro presenterà il libro ‘Il ritorno della tarante. Storia della rinascita della musica popolare salentina’; chiuderà la serata il concerto dei Malicanti, che proporranno un repertorio di tarantelle, stornelli e canti d’amore, appresi direttamente dagli antichi cantori pugliesi. Tutte musiche che, come la pizzica-tarantata, consentiranno di ballare, proprio come accadeva nella cultura contadina, per curare gli effetti del morso della mitica ‘taranta’, oggi simbolo del rinascimento musicale salentino.

I Malicanti alterneranno canzoni del loro secondo album, dal titolo Tarantelle e canti tradizionali delle Puglie – Vol. 2, pubblicato recentemente, con quelle più note per gli appassionati, come Montanara di Carpino e la Pizzica di San Vito. L’evento, ad ingresso gratuito, è stato organizzato dalla Proloco di Santa Severa e sostenuto dal Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca e dal Delegato al Turismo Alessio Marcozzi. ” E’ la prima volta che la pizzica arriva nella nostra località balneare – hanno spiegato Bacheca e Marcozzi, aggiungendo di aver puntato “sulla qualità e sull’autenticità delle musiche popolari salentine, scegliendo un gruppo di musicisti professionisti, raffinati e profondi conoscitori della cultura popolare pugliese. Il 30 agosto vogliamo salutare la fine dell’estate regalando ai villeggianti l’opportunità di conoscere un’altra regione con un momento di festa e aggregazione. Protagonisti, insieme alla gente, saranno i balli delle danzatrici e le sonorità dei tamburelli e delle corde pizzicate. E perché no, regine e re della serata, saranno proprio la taranta con il suo morso e i tarantolati’.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui