29 Novembre, 2022
spot_imgspot_img

Stabilimenti Vigna di Valle: rinnovo stagionale all’ultimo minuto

Un ciclone sventato all’ultimo secondo, che in pochi giorni ha scatenato panico nei cittadini e per l’Amministrazione comunale: si è rischiato per i gestori degli stabilimenti di non poter garantire il servizio balneare estivo in località Vigna di Valle e di conseguenza per i bagnanti di non poter usufruire delle spiagge attrezzate e di tali servizi.

Bisogna precisare che le spiagge di Vigna di Valle, estese per poco meno di un chilometro, sono territorio demaniale di competenza regionale, dove è compito della Regione gestire e\o delegarne la gestione; a differenza di quelle sotto la diretta competenza del Comune, come Reginaldo Belloni e Martignano, che hanno garantito senza alcun problema la stagione turistica.

La fatidica comunicazione arriva nelle mani dei gestori di Vigna di Valle il 26 maggio scorso, a ridosso dell’apertura della stagione, dove veniva chiaramente vietato agli esercenti di attrezzare le spiagge, in assenza della predetta concessione demaniale.

Nel corso degli anni, anche con l’esistenza e l’approvazione di un piano per l’utilizzazione degli arenili del 2007 (PUA), la regolarizzazione di quei territori non è stata mai portata a termine, colpa di un ormai conosciuto percorso burocratico e conflitti di interessi.
I gestori degli stabilimenti attendono da tempo chiarezza sulla gestione e su tutto quello che questa concerne, come la possibilità o meno di fornire la spiaggia di prefabbricati mobili per il deposito delle attrezzature, per altro garantiti dal PUA.

L’Amministrazione di Anguillara si è impegnata a risolvere la pratica nei tempi più brevi possibili, dichiarandosi favorevole all’affidamento in gestione del Demanio e riuscendo ad ottenere una conferenza dei servizi tra gli enti competenti, ovvero Amministrazione, Ardis e Parco.
Fortunatamente l’impegno e la pazienza dimostrata dai gestori e dall’Amministrazione comunale ha portato ad un ottimo risultato, anche se temporaneo, ottenendo la concessione della stagione fino al 30 settembre 2014, con la speranza di poter ratificare queste concessioni da stagionali in pluriennali.

Benedetta Onori

Ultimi articoli