Cerveteri: richiesto consiglio comunale aperto per parlare di Cupinoro

247

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del comitato di zona Borgo San Martino.

Protocollata ieri a firma dei consiglieri comunali Riccardo Ferri (gruppo Rinascita Cervetrana), Angelo Galli (gruppo Siamo Cerveteri), Luciano Ridolfi (gruppo NCD) e Carmelo Travaglia (gruppo PD), una richiesta per lo svolgimento di un Consiglio Comunale aperto. Tale richiesta è stata sollecitata dai seguenti comitati: Comitato di zona Borgo San Martino, Comitato No Discarica Cerveteri, Coordinamento Rifiuti Zero per Il Lazio, Comitato Terranostra, Comitato Terrattiva, Comitato Rifiuti Zero Valcanneto e Coordinamento rifiuti-energia Lazio Cerveteri e scaturisce dall’urgenza di discutere e decidere in merito alla drammatica situazione sullo stato di fatto della raccolta porta a porta e la situazione relativa alla discarica attualmente in stato di “sospesa” in località Cupinoro e le relative minacce di impiantistica, incompatibile con la valorizzazione e il futuro del comprensorio e con la reale minaccia incombente sulla salute dei cittadini, le risorse economiche agricole ed il valore degli immobili già “usurati” dall’attuale crisi.

Oltre ai gruppi di maggioranza Governo Civico, Anno Zero Cerveteri, Ecologisti e Reti Civiche, non hanno sottoscritto la richiesta dei comitati di cui sopra il gruppo Città Nuove, rappresentato da Salvatore Orsomando Presidente del Consiglio e il gruppo UDC, capo gruppo Lamberto Ramazzotti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui