13 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

Il meeting day con i centri per l’impiego e le agenzie per il lavoro del “Giuseppe Di Vittorio”

Dopo le giornate dedicate agli I.T.S. (a gennaio), alle Università tradizionali (a febbraio) e agli Atenei telematici (a marzo), ad aprile l’Istituto Superiore “Giuseppe Di Vittorio”, nell’ambito delle attività di orientamento post-diploma, ha deciso di mettere a tema il lavoro, promuovendo un quarto “Meeting Day” in diretta streaming, che ha chiamato a presentarsi i Centri territoriali per l’Impiego, le Agenzie per il Lavoro e l’Associazione Nazionale Giovani Consulenti del Lavoro. Un’occasione imperdibile per conoscere più da vicino i soggetti pubblici e privati che si pongono l’obiettivo di favorire l’incontro fra domanda ed offerta del mercato occupazionale, valorizzando le competenze e le vocazioni individuali, ma anche valutando attentamente i trend e l’evoluzione del mondo del lavoro.
Nel corso dell’evento, che ha visto collegate dieci classi del “Giuseppe Di Vittorio”, sono stati descritti i ruoli e le funzioni dei Centri per l’Impiego, istituiti come servizio regionale con il Decreto legislativo 23 dicembre 1997, n. 469 ed eredi dei vecchi “Uffici di collocamento”. Ma a presentarsi sono state anche le Agenzie per il Lavoro, in particolare la Società “Umana”, e le categorie professionali, l’Associazione Nazionale Giovani Consulenti del Lavoro e l’Associazione Territoriale di Roma.
“Desidero rivolgere il mio ringraziamento a tutti i partecipanti. – ha esordito la Dirigente scolastica dell’Istituto Superiore “Giuseppe Di Vittorio” Prof.ssa Vincenza La Rosa – La vostra presenza fa la differenza per favorire la creazione di un clima ideale che aiuti e sostenga gli studenti nelle loro vocazioni professionali. L’incardinamento di un soggetto nel mercato del lavoro è un processo sempre più complesso – ha aggiunto la Preside – ma iniziative come questa aiutano ad orientarsi e a scegliere con consapevolezza”.
Andrea Barbuscia e Federica Santoro, dell’Associazione nazionale Giovani Consulenti del Lavoro, hanno quindi descritto agli allievi, collegati in diretta streaming per agevolare la partecipazione delle famiglie, le attività e le funzioni dei Consulenti del Lavoro, presentando anche GenL, il game in sette sessioni pensato per avvicinare gli studenti al tema della legalità e al rapporto fra lavoro ed etica. Successivamente Gianluca Ravoni e Teresa Campanella, del Centro per l’Impiego di Cerveteri, hanno presentato le varie sezioni del sito della Regione Lazio, con particolare riferimento alle pagine delle “Offerte di lavoro”, descrivendo nel dettaglio le diverse funzioni dei C.P.I. territoriali, dai tirocini alla preselezione, ai molteplici “Progetti formativi”, senza dimenticare il SILD, Servizio Informativo Lavoro Disabili. E’ toccato quindi al Centro per l’Impiego di Bracciano: Giuseppina Di Salvatore, Monica Rando e Maria Gloria Osbat hanno spiegato le differenze fra orientamento di base e specialistico, simulando quindi – dall’inizio alla fine – il cammino di un “aspirante lavoratore” che si rechi in un C.P.I.: dalla D.I.D. (Dichiarazione di immediata disponibilità) al servizio di tutoraggio e accompagnamento, fino alla consultazione dei più importanti portali dedicati alla ricerca attiva, senza dimenticare l’importantissimo servizio EURES dedicato alla mobilità internazionale. E’ toccato quindi a Sara Chizzoniti descrivere il Centro per l’Impiego di Civitavecchia, temporaneamente trasferito a Tarquinia e, in particolare, il Progetto G.O.L. (Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori), finanziato dal PNRR e finalizzato al contrasto della disoccupazione grazie all’adozione di diverse misure in grado di rafforzare il sistema duale occupazione-lavoro. A concludere la giornata è stata Michela Miani che ha descritto agli studenti la storia e le attività dell’Agenzia per il Lavoro “Umana”, che gli allievi avevano già incontrato a Civitavecchia nel corso dell’evento di orientamento “Grimaldi educa”. Michela Miani ha ricordato la capillare ramificazione di “Umana” attraverso gli Sportelli del Lavoro, ma anche le diverse funzioni di un’A.P.L. con autorizzazione ministeriale, sottolineando l’importanza di educare, nel periodo della formazione, non solo le competenze tecniche, ma anche le indispensabili soft skills sempre più richieste dal mercato del lavoro.
Una giornata importantissima quella che si è svolta al “Giuseppe Di Vittorio” che ha consentito agli studenti di acquisire informazioni indispensabili per orientarsi dopo il conseguimento del diploma, perché – come ha ricordato Gianluca Ravoni citando Seneca al termine dell’evento – “nessun vento è favorevole per il marinaio che non sa dove andare”.

Ultimi articoli