2 Marzo, 2024
spot_imgspot_img

“Intelligenza artificiale: pace o guerra?”, alla Sapienza tavola rotonda con Archivio Disarmo e il Premio Nobel Giorgio Parisi

Mercoledì 6 dicembre, alle ore 10, si svolgerà al Nuovo Teatro Ateneo della Sapienza, Città universitaria, la tavola rotonda “Intelligenza Artificiale: pace o guerra?”, organizzata dall’Istituto di Ricerche Internazionali Archivio Disarmo in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche e dal Dipartimento di Fisica della Sapienza Università di Roma.

Dietro una cortina di riservatezza, l’intelligenza artificiale applicata alla guerra sta ispirando la ricerca, lo sviluppo e la futura operatività di sistemi d’arma noti giornalisticamente come “robot killer” e tecnicamente come “Armi Letali Autonome” (LAWS).

All’incombente proliferazione di macchine di distruzione che sfuggono al controllo umano, ci sono due alternative. La prima è l’impegno della società civile, innanzitutto delle università e della comunità scientifica, unici attori in grado di parlare a tutta l’opinione pubblica. La seconda sono gli accordi internazionali per il controllo dell’Intelligenza Artificiale e per la proibizione della ricerca e sviluppo delle Armi Letali Autonome.

Ne parlano Giorgio Parisi (Premio Nobel 2021 e Professore emerito del Dipartimento di Fisica di Roma Sapienza), Guglielmo Tamburrini (Professore ordinario di Logica e Filosofia della scienza, Napoli Federico II/International Commitee for Robots Arms Control), Francesco Vignarca (Rete Italiana Pace e Disarmo/Campaign Stop Killer Robots). Introduce e coordina Fabrizio Battistelli (Professore onorario di Sociologia di Roma Sapienza/Presidente di Archivio Disarmo), a partire dal libro a cura di Francesca Farruggia “Dai droni alle armi autonome. Lasciare l’Apocalisse alle macchine?”, Angeli, 2023, prefazione di Giorgio Parisi, scritti di: Fabrizio Battistelli, Sofia Bertieri, Francesca Farruggia, Barbara Gallo, Adriano Iaria, Diego Latella, Michael Malinconi, Giorgio Parisi, Juan Carlos Rossi, Maurizio Simoncelli, Gian Piero Siroli, Guglielmo Tamburrini.

Seguirà l’esibizione di MuSa Classica con Evohé Adone al clarinetto e Raffaele Strippoli al pianoforte.

Ultimi articoli