4 Dicembre, 2022
spot_imgspot_img

Lo Smeraldo camping village e il 2022, l’anno della rinascita

Ebbene sì, possiamo dirlo senza tema di smentita che il 2022 è l’anno della rinascita turistica. Lo Smeraldo camping village, come tutte le altre strutture ricettive del territorio, dopo due anni di chiusura e attesa causa la devastante e non ancora sconfitta pandemia, ha riaperto i cancelli pronto a ospitare turisti provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa.

Fin dal mese di aprile si sono avvertiti i primi segnali di una voglia smisurata di tornare a vivere all’aria aperta, non dimenticando comunque di osservare le misure cautelari anti-covid 19.

Il caldo, che ha anticipato la stagione estiva, decisamente afosa, stabilendo un record di temperature non riscontrabili da oltre un secolo, ha permesso ai più temerari di tuffarsi nelle acque limpide del lago di Bracciano, che pullulano di molte specie di pesci, dal luccio al persico passando per boccaloni, coregoni e carpe.

Ecco dunque arrivare i primi ospiti e con la gioia di tutto lo staff si torna a lavorare offrendo, oltre i servizi dello Smeraldo camping village, le bellezze naturali che il territorio nella sua diversità presenta. Storia, cultura, arte, ambiente, musei di diversa natura (etrusco e aeronautico), trekking, concerti, musica dal vivo, percorsi mountain bike e tutte le attività veliche praticabili, stante il divieto nautico per i motori a scoppio ormai consolidato, aggiunti a tanta e ottima ristorazione lungolago, rappresentano alcune delle peculiarità di questi luoghi affascinanti.

Gli appassionati di kayak fishing sono stati i primi ad approfittare della buona condizione climatica, partecipando numerosi, circa 70 equipaggi “belly-boat”, a una gara nazionale organizzata dalla Fipsas con la collaborazione dell’asd “Vulcano Bass Angler”, riscontrando un notevole successo tecnico e organizzativo. Un ringraziamento particolare al presidente Claudio Pierdomenico e al suo staff, che tornerà a settembre con nuove gare federali.

Lo Smeraldo ha proposto inoltre nella nuova area della spiaggia il “Chiosco”, apprezzato sempre più sia dagli interni che dagli esterni, apericena e serate a tema, con la presenza di artisti e musicisti noti, tra cui segnaliamo Guido Planeta, ottimo cantante di piano bar e live show.

In merito agli ospiti italiani riscontriamo sorprendentemente la scoperta del turismo di prossimità, visto che molti hanno scelto per la prima volta il lago di Bracciano e il suo territorio, spinti dalla necessità di ridurre i tempi di viaggio da Roma che, con poco più di 30 minuti, permette di raggiungere Trevignano Romano e a seguire Anguillara Sabazia e Bracciano.

Non parliamo poi dei comuni limitrofi quali Sutri, Manziana, Canale Monterano, Mazzano Romano con le cascate di Montegelato, Calcata e tanto ancora, piccole oasi di umanità e di calda accoglienza verso il flusso turistico.

Un’estate quindi positiva, che lascia ben sperare per il prossimo futuro della nostra struttura e di tutto il territorio.

Alberto Guidi 

 

Ultimi articoli