3 Febbraio, 2023
spot_imgspot_img

“Salvo D’Acquisto” in visita al museo della caserma “Chelotti”

Giovedì il 3° T.L. dell’istituto tecnico paritario “Salvo D’Acquisto” di Castel Giuliano -Bracciano- ha potuto vedere e visitare gli aeromobili dell’Aviazione dell’Esercito, dall’origine ai giorni nostri, presso la Sala Museale sita nella Caserma “Chelotti”, sede del Centro Addestrativo Aviazione Esercito in Viterbo.
Tale attività si è realizzata grazie all’impegno della Dirigente Scolastica Lucia Dutto ed alle autorizzazioni concesse dal Generale di Divisione Andrea Di Stasio Comandante dell’Aviazione dell’Esercito, in aderenza alle normative ministeriali.


Accolti con cordiale saluto di “benvenuto” da parte del Colonnello Antonio Villani, Comandante della Brigata AVES e dal Direttore della Sala Museale, Generale (ris) Salvatore Petrarchi si è provveduto con immediatezza ad immortalare il gruppo con una foto di rito sotto il giallone, velivolo antesignano dell’Esercito. A seguire la visita è proseguita sotto la competente guida del Maggiore Davide Dragonetti.
Sin dai filmati iniziali l’interesse, da parte degli studenti, è andato via via crescendo di maniera tale che, passati alla specifica visione dei particolari esposti nelle varie sale, le domande e le spiegazioni si sono fatte più frequenti unitamente al desiderio di voler toccare con mano sempre più impellente i numerosi cimeli. Infatti, le spiegazioni del Maggiore Dragonetti hanno raggiunto il culmine dell’attenzione quando gli alunni hanno avuto la possibilità di entrare all’interno di un elicottero da trasporto CH-47C formulando domande su tutti i particolari esposti al suo interno e continuando altresì l’ammirazione agli altri elicotteri parcheggiati in mostra statica all’esterno della Sala Museale.
Altro elicottero che ha riscosso enorme successo è stato l’A-129 (nel gergo denominato “Mangusta”), dove alcuni alunni si sono cimentati nella salita e nella, non facile, discesa sotto la supervisione e l’attenzione del Tenente Colonnello Gianluca Lelli che li ha guidati nel giusto posizionamento delle mani e dei piedi per coloro che hanno ardito sedersi sul velivolo.

La visita si è conclusa, con un’ultima foto realizzata sotto uno dei più moderni elicotteri dell’Aviazione dell’Esercito l’A-129 e con i ringraziamenti per l’attenzione e la gentile ospitalità. Un grazie particolare anche per l’autobus messo a disposizione per il trasferimento, andata e ritorno, della classe e dei Docenti accompagnatori dall’Istituto a Viterbo.
Gianfranco Vadrucci, tutor scolastico

 

Ultimi articoli