Cerveteri, domenica inaugurazione del primo asilo nido comunale della storia della città

168

Sarà operativo da martedì 28 settembre il primo Asilo Nido comunale di Cerveteri. Domenica 26 settembre alle ore 16:30 il taglio del nastro della struttura, che sarà intitolata al fondatore di Emergency Gino Strada, recentemente scomparso.

Aperto dalle ore 08:30 alle ore 16:30 con possibilità di pre e post scuola per le famiglie che ne avranno necessità e operativo dal mese di settembre fino al mese di luglio. La struttura, sita in Via Salvatore Ferretti, è adibita ad ospitare fino ad un massimo di 30 bambini tra i 0 e i 36 mesi; l’Asilo finanziato dal progetto “Mille Asili per il Lazio”, è stato realizzato grazie a una importante quota di compartecipazione per la realizzazione delle opere di urbanizzazione da parte del Comune.

Inoltre l’Amministrazione ha previsto un grande investimento a sostegno delle famiglie per il pagamento delle rette mensili. Nello specifico sono stati stanziati 300euro mensili per ogni bambino iscritto indipendentemente dal Reddito ISEEpresentato in fase di iscrizione dalle famiglie, che pagheranno dunque oltre il 50% in meno della retta mensile prevista.

“Un momento storico che la nostra Cerveteri che attendeva da sempre. Dopo un lungo lavoro amministrativo e burocratico, da martedì 28 settembre sarà ufficialmente operativo il primo Asilo Nido comunale – ha detto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – una struttura che abbiamo deciso di intitolare a Gino Strada, storico fondatore di Emergency recentemente scomparso, che ha dedicato tutta la sua vita agli ultimi e a portare sostegno e sollievo nelle zone di guerra. Seppur rappresenti un primo ma importante punto di partenza, siamo ovviamente ben consapevoli che per una città di quasi 40mila abitanti, 30 posti sono soltanto un inizio. Soprattutto per una realtà come la nostra che fa dei diritti e dell’accessibilità uno dei suoi punti cardine. Non potremo mai definirci una comunità davvero inclusiva se non riusciamo a garantire a tutti i cittadini di Cerveteri, sin dai primissimi mesi di vita, l’accesso alle scuole. Anche per questo motivo, stiamo già lavorando per fare in modo che questa struttura sia soltanto la prima”.

“Per l’apertura di questo Asilo Nido come Amministrazione abbiamo fatto uno stanziamento economico davvero importante, soprattutto a sostegno delle famiglie – prosegue il Sindaco Pascucci – considerato infatti anche il particolare periodo storico ed economico in corso, abbiamo voluto contribuire in modo importante al pagamento delle rette mensili da parte delle famiglie, garantendo un contributo fisso per ogni bambino iscritto. Un bonus che alcune famiglie, in caso di possesso dei requisiti necessari, potranno integrare con il bonus Asili Nido 2021 promosso dall’INPS”.

“L’Asilo Nido sin dal primo giorno di regolare apertura sarà dotato di ogni servizio e struttura. Dal servizio di refezione alle varie attrezzature necessarie ad accogliere i bambini in maniera confortevole e sicura – continua Alessio Pascucci – attualmente l’Asilo Nido conta 15 bambini regolarmente iscritti. Per questo, nei prossimi giorni riapriremo a tutti la possibilità di iscrizione, che permetterà dunque di riempire i posti disponibili ma anche di creare una graduatoria futura. Fondamentale in tutto questo percorso, il lavoro costante e incessante di Francesca Cennerilli, Vicesindaca e Assessora alla Pubblica Istruzione, e di Matteo Luchetti, Assessore alle Opere Pubbliche, che hanno curato nei minimi dettagli tutti gli aspetti di questa opera che Cerveteri attendeva da tanti anni. Allo stesso modo, ringrazio la Regione Lazio, finanziatrice dell’opera, il Segretario Generale del Comune di Cerveteri Avv. Pasquale Russo, i Dirigenti Dott. Antonio Lavorato e Arch. Marco Di Stefano, il Geometra Fabrizio Gallo, che ha seguito lo svolgimento dei lavori e tutto il personale dipendente degli Uffici Lavori Pubblici, Pubblica Istruzione e Servizi Sociali”.

“Quella dell’asilo nido comunale è stata una grande sfida vinta dalla nostra Amministrazione – dichiara la Vicesindaca Francesca Cennerilli – da sempre, l’attenzione verso le famiglie, i bambini e il mondo scuola è stata alta da parte di tutta la squadra di Governo. Garantiamo una struttura confortevole, sicura, sostenibile, ma soprattutto capace di offrire un servizio completo alla nostra città. A tutti i bambini iscritti e a quelli che si aggiungeranno nelle prossime settimane, il mio augurio di un buon percorso, così come alle loro famiglie, mentre a tutto il personale della FILAF Basilicata, cooperativa aggiudicataria del servizio, il mio augurio di un buon lavoro”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui