Sanità, alla difesa del punto nascita di Velletri

234

Velletri non ci sta. Grande partecipazione oggi alla raccolta firme organizzata dalla Lega dopo la decisione degli scorsi giorni della Regione Lazio di chiudere definitivamente il punto nascita di Velletri e i reparti di Ostetricia e Ginecologia. “Sapevamo che i cittadini avrebbero risposto presente. Questa decisione è un vero esproprio che non possiamo accettare in silenzio. Vogliamo che i bambini continuino a nascere a Velletri e che alle madri siano garantite l’assistenza e le cure necessarie. Il presidente Zingaretti e il Sindaco Pocci non possono continuare ad ignorare necessità e volontà dei cittadini, ed è evidente che queste non coincidano con la chiusura del punto nascita. Come Lega continueremo a batterci per impedire questo scempio”. Così in una nota congiunta Tony Bruognolo Segretario Politico della Lega Provincia di Roma Sud e i consiglieri comunali Faliero Comandini e Giorgio Greci.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui