Cerveteri, una targa in memoria di tutte le vittime del COVID-19

134

Una targa in memoria di tutte le vittime della pandemia da COVID-19.

Cerveteri omaggia e ricorda i morti del coronavirus con una targa posizionata nei pressi dell’altare del cimitero dei Vignali che venerdì 9 luglio alle ore 11:30 verrà svelata con una piccola cerimonia istituzionale. Promotrice dell’iniziativa, in accordo con il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, la Consigliera comunale Adele Prosperi.

“Un modo per ricordare chi non c’è più, i nostri nonni, troppo spesso morti all’interno di una residenza per anziani o in un ospedale senza la possibilità di essere salutati dai propri cari, per non dimenticare i padri e madri di famiglia che ci hanno lasciato per colpa di una vera e propria tragedia che ci ha travolti sconvolgendo le nostre vite – dichiara la Consigliera comunale Adele Prosperi – il posizionamento di questa targa vuole anche omaggiare tutte quelle persone che senza sosta, giorno e notte, spesso mettendo anche a repentaglio la propria vita, togliendo tempo alle proprie famiglie, agli affetti, hanno lavorato durante tutta la fase pandemica. Penso, in primis, al personale medico e infermieristico, che nelle corsie di ospedale, sulle ambulanze, hanno dato cure e sollievo a chi stava soffrendo, ma anche alle Forze dell’Ordine, sempre operative nel territorio, alle Associazioni di Volontariato e a tutti quei lavoratori che hanno continuato a garantire sempre, con professionalità e passione, il proseguo di tutti i servizi essenziali”.

“Una menzione speciale, da Cittadina, da Donna e da lavoratrice prima ancora che da Consigliera Comunale – prosegue Adele Prosperi – ci tengo a rivolgerlo a tutti i dipendenti dei supermercati, dei negozi di alimentari, il personale degli Uffici Postali, del mondo del Trasporto Pubblico, di tutti quei settori rimasti operativi, impegnati ogni giorno, anche durante le fasi più stringenti del lockdown, nei propri posti di lavoro per continuare a garantire un servizio efficiente e accogliente alla cittadinanza”.

“La scelta di posizionare questa targa ad inizio estate non è casuale – prosegue la Consigliera comunale Adele Prosperi – in questa fase in cui fortunatamente il tessuto economico ed imprenditoriale del paese sta pian piano ripartendo, in cui sono nuovamente concessi gli spostamenti e il coprifuoco è stato abolito, vogliamo che rappresenti un monito per tutti, in particolar modo per i giovani, che potranno sì tornare ad uscire e ad una vita sostanzialmente normale, ma non dovranno mai dimenticare ciò che abbiamo vissuto nell’ultimo anno e mezzo, ma anzi, sarà fondamentale da parte loro e di tutti, un’attenzione ancora maggiore. Sebbene i dati nazionali siano più che incoraggianti, complice anche la forte campagna vaccinale, la battaglia contro il COVID-19 non è ancora terminata ed è necessario mantenere ancora alta l’attenzione e il rispetto di tutti i protocolli”.

Commenta l’iniziativa anche il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, che dichiara: “la pandemia da COVID-19 ha stravolto le vite di tutti noi. È stato un anno e mezzo drammatico, in cui abbiamo sofferto le distanze e purtroppo anche la morte di tante persone a noi care, anche nella nostra Cerveteri. Questa targa e questa cerimonia rappresentano un piccolo, ma davvero sentito, modo per ricordarle. Per ricordare loro e per esprimere nuovamente tutta la nostra vicinanza alle famiglie che hanno sofferto e continuano a soffrire le conseguenze del COVID”.

Con l’occasione si ringrazia la Famiglia Sampaolesi che ha realizzato la targa che verrà svelata nella mattinata di venerdì.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui