Smartphone: i 20 codici di sblocco da non usare mai

151

Questo è il primo articolo dedicato al mondo dell’informatica e all’uso del computer.

Andrea De Ieso (Aroundmedia), tecnico informatico a 360°, vi accompagnerà alla scoperta di questo mondo, che a volte ci semplifica la vita e a volte ci fa impazzire.

Parleremo di come migliorare la sicurezza dei nostri dispositivi sia a casa che al lavoro, daremo consigli sugli acquisti, piccoli suggerimenti su come velocizzare il proprio lavoro con il computer e altro ancora.

Passiamo all’argomento di oggi: Il codice di sblocco del nostro telefonino.

Ci sono vari metodi per accedere al nostro telefono:
L’impronta digitale, il riconoscimento facciale 3d e il classico codice di sblocco

Da una ricerca effettuata, è emerso che il 30% degli utilizzatori di dispositivi smartphone utilizza un codice di sblocco troppo semplice e quindi poco sicuro.

Questa che segue è la lista che è emersa dalla ricerca:

  1. 1234
  2. 1111
  3. 0000
  4. 1212
  5. 7777
  6. 1004
  7. 2000
  8. 4444
  9. 2222
  10. 6969
  11. 9999
  12. 3333
  13. 5555
  14. 6666
  15. 1122
  16. 1313
  17. 8888
  18. 4321
  19. 2001
  20. 1010

In effetti sono numeri abbastanza semplici, non trovate? Un malintenzionato ci metterebbe davvero poco a trovarli.

Il consiglio dunque è quello di modificare tale codice di sblocco con una sequenza meno facile da trovare.

Chiaramente se il dispositivo lo permette, usate il riconoscimento facciale 3d e le impronte digitali.

Fonte: hwupgrade.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui