Insulti sul web a Clemente Pistilli, la solidarietà di Stampa Romana

110

Proseguono gli attacchi ai giornalisti che si occupano di mafie nel sud del Lazio. Alle aggressioni fisiche e alle minacce si aggiungono i toni inaccettabili sulla pagina facebook del collega Clemente Pistilli che per Repubblica ha scritto dei presunti rapporti tra i clan di Latina e Fratelli d’Italia.

A raccontarlo alla direzione distrettuale antimafia è un pentito che ha riferito di avere avuto soldi da Fratelli d’Italia.

Si tratta di un verbale – ripetiamo – agli atti di processi per mafia che interessano la zona di Latina ormai da anni e confermano la presenza di clan contigui alla politica. Finora grazie ai racconti dei pentiti numerose operazioni di Polizia sono state rese possibili in un territorio fortemente inquinato dalle mafie, autoctone e non.

A Clemente va la nostra totale solidarietà, così come a tutti i cronisti in prima linea, per i quali – di fronte a minacce inaccettabili – Stampa romana mette a disposizione i propri legali per la costituzione di parte civile nella fase del processo.

Giovanni Del Giaccio
Coordinatore Macro Area Libertà di informare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui