DPCM, piscine e palestre restano chiuse

122

Restano ancora chiuse palestre e piscine, sale giochi, scommesse e parchi divertimento e, dopo le 18, anche bar e ristoranti. E’ quanto stabilisce la bozza del nuovo Dpcm, le cui disposizioni resteranno in vigore dal 6 marzo al 6 aprile. Tra le altre misure è prevista anche la chiusura degli impianti sciistici, oltre che di barbieri e parrucchieri nei territori in zona rossa. La didattica delle scuole superiori sarà almeno al 50% in presenza. Le misure che entreranno in vigore a partite dal 6 marzo, saranno valide anche a Pasqua. E’ quanto prevede la bozza del Dpcm inviato alle Regioni. ‘Le disposizioni del presente decreto – si legge nel testo – si applicano dalla data del 6 marzo 2021, in sostituzione di quelle del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 14 gennaio 2021, e sono efficaci fino al 6 aprile 2021’, il giorno dopo Pasquetta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui