Il Mignone si ingrossa per le forti precipitazioni, ed esonda a Vejano

500
Le forti precipitazioni che si sono abbattute anche sul nostro territorio hanno provocato danni e allagamenti un pò ovunque. A Vejano è esondato il fiume Mignone

§     §     §     §     §     §     §     §     §

Il Mignone ha origine dalla confluenza di due torrenti: il fosso della Strega e il fosso Pusugliano nel territorio di Bassano Romano, nel comprensorio dei monti Sabatini; attraversa il territorio dei Monti della Tolfa, di cui costituisce il confine settentrionale, sfociando dopo 62 km nel mare Tirreno tra Lido di Tarquinia e Civitavecchia a nord di Bagni Sant’Agostino, a pochi chilometri in linea d’aria dalla centrale di Torrevaldaliga Nord.

Il suo percorso iniziale è a carattere torrentizio, caratterizzato da profonde gole ancora oggi pressoché inaccessibili; nella sua parte centrale segna il confine fra la Provincia di Roma e quella di Viterbo; il tratto finale ha, invece, un carattere più fluviale e caratterizza una campagna bellissima.

In questo video le belle immagini del corso e della valle del Mignone

§     §     §     §     §     §     §     §     §

 

Queste alcune immagini del fiume che ieri ha invaso il territorio di Vejano

 

Dopo tanti anni, una serie di piccoli canali (anche dentro il paese), che ormai erano in secca, hanno rivisto una enorme quantità d’acqua nel loro corso.

I danni, ingenti, hanno riguardato principalmente le campagne, mentre il paese non è stato colpito in quanto la piena si è verificata più a valle.

Fabio Mulas

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui