LAGONE

“Discriminato al seggio”: la protesta di un transessuale

“Discriminato al seggio”: la protesta di un transessuale
Settembre 22
11:22 2020

Succede a Siena: il ragazzo e la fidanzata protestano per “la fila divisa per genere” e perché la presidente si sarebbe rifiutata di verbalizzare la loro segnalazione

«Se le circostanze fossero confermate – dichiara Greta Sartarelli presidente del Movimento Pansessule Arcigay Siena – saremmo di fronte ad un atteggiamento transfobico e discriminatorio inaccettabile ma soprattutto ad una palese violazione dell’art 74 e 104 del Dpr 30 marzo 1957 n. 361 (Testo Unico delle Leggi Elettorali) che stabilisce che il segretario di seggio che si rifiuta d trascrivere le proteste o segnalazioni di un votante a verbale rischia sanzioni penali e pecuniarie».

(La Nazione)

 

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI SETTEMBRE 2020!

Iscriviti alla Newsletter!