LAGONE

Su i contagi (1.397, 10 i morti) e i ricoveri in terapia intensiva

Su i contagi (1.397, 10 i morti) e i ricoveri in terapia intensiva
Settembre 04
06:19 2020

 

Bollettini del 3 Settembre

Covid Italia, il bollettino 

 

Continua a salire nelle ultime 24 ore la curva dei contagiati da Covid in Italia, così come i ricoverati in terapia intensiva. Dieci i morti, quattro in più di ieri. Nella settimana 26 agosto-1 settembre – indica inoltre la Fondazione Gimbe – si registra un incremento del 37,9% dei nuovi casi, dei pazienti ricoverati (+30%) e di quelli in terapia intensiva (+62%). «Noi – ha detto il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia – siamo in grado di convivere con il Covid, però inutile nasconderlo, il virus contagia ogni giorno, ogni giorno ci sono nuovi positivi».

La Norveglia sconsiglia i viaggi

La Norvegia, intanto, sconsiglia i viaggi in Italia e introduce la quarantena di dieci giorni per chi arriva dal Paese. Il bollettino quotidiano del ministero della Salute dà conto di un calo dei tamponi rispetto al picco del giorno precedente: 92mila contro 102mila. I nuovi positivi sono però cresciuti: 1.397, 71 in più di ieri. I maggiori aumenti in Lombardia (228), Campania (193) e Lazio (154). Nessuna regione senza positivi in più. Le terapie intensive sono arrivate a quota 120 (+11): Lombardia (27) in testa, seguita da Veneto e Sicilia (12).

 


I dati delle Regioni

Lombardia

Nelle ultime 24 ore si registrano in Lombardia 228 nuovi casi positivi al coronavirus, di cui 41 ‘debolmente positivi’ e 12 a seguito di test sierologico. Lo rende noto Regione Lombardia. Una vittima: i decessi complessivi salgono a 16.870. Sale di cinque unità il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva. Stesso aumento anche tra i ricoveri in altri reparti. La provincia con più casi è quella di Milano con 80 contagiati di cui 50 in città. 

Lazio

Su oltre 11 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 154 casi di questi 111 sono a Roma e un decesso. Si conferma una prevalenza dei casi di rientro e continuano i link dalla Sardegna. Valore RT previsto è 0.76. Il Ministero e l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) indicano una buona capacità di tracciamento. Presso il drive-in lunga sosta all’Aeroporto di Fiumicino dall’apertura sono stati già effettuati circa 2 mila tamponi rapidi che hanno permesso di individuare 16 positivi. Prosegue l’attività dei test sierologici nelle scuole sono stati eseguiti circa 17 mila test.

Campania

Sono 193 in Campania i pazienti risultati positivi oggi al Covid a fronte di 6164 tamponi eseguiti nei vari centri regionali. Dei 193 positivi 65 sono viaggiatori (37 casi dalla Sardegna, 28 da Paesi esteri). Il totale dei positivi sale dunque a 7478 mentre è di 436399 il numero dei tamponi «processati» dall’inizio dell’emergenza. Oggi non si registra alcun decesso mentre sono 15 i pazienti guariti. Il totale guariti è di 4452 (di cui 4.447 completamente guariti e 5 clinicamente guariti. Vengono considerati clinicamente guariti i pazienti divenuti asintomatici ma ancora in attesa dei due tamponi consecutivi che ne comprovano la completa guarigione).

Veneto

In Veneto sono 23.304 in totale i casi di Covid, 163 nelle ultime 24 ore, e 66 in più da ieri sera i nuovi casi di contagio. Sono 8062 invece i soggetti posti in isolamento. Gli attuali positivi sono 2.556, pari al 33,5% degli isolati. I ricoverati in ospedale sono 155, nelle terapie intensive rimangono 15 degenti. I decessi con Covid dal 22 febbraio sono rimasti invariati oggi a 2.123.

Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 32.246 casi di positività, 118 in più rispetto a ieri con età media 39 anni, di cui 68 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Il numero di tamponi effettuati supera i 10.200. Sono 28 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero e 20 quelli rientrati da altre regioni. Ô quanto emerge dal bollettino regionale. Per quanto riguarda la situazione sul territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Modena (24), Bologna (18) e Ferrara (13), a Forlì (13) e in quelle di Ravenna (11), Piacenza (11) e Parma (10). Non si registra nessun decesso in tutta l’Emilia-Romagna. I pazienti in terapia intensiva sono 11 (+1 rispetto a ieri) mentre i ricoverati negli altri reparti Covid sono 108 (4 in più rispetto a ieri).

Toscana

In Toscana sono 12.080 i casi di positività al coronavirus da inizio emergenza, 113 in più rispetto a ieri di cui 28 identificati in corso di tracciamento e 85 da attività di screening. Lo rende noto la Regione con una nota. I nuovi casi sono lo 0,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 113 contagi di oggi è di 38 anni circa (il 27% ha meno di 26 anni, il 29% tra 26 e 40 anni, il 38% tra 41 e 65 anni, il 6% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 68% è risultato asintomatico, il 23% pauci-sintomatico.

Delle 113 positività odierne, dieci sono ricollegabili a rientri dall’estero: quattro sono ricollegabili a rientri dalla Sardegna, tre riferibili a cittadini residenti fuori regione, identificati grazie ai controlli attivati nei porti e stazioni con l’ordinanza n.80 della Regione Toscana. Il 46% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso. I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 9.206 (76,2% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 560.036, 7.960 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 1.731, +5,8% rispetto a ieri. Oggi si registra un nuovo decesso: un uomo di 84 anni, a Firenze.

Puglia

Oggi su 3.886 test per l’infezione da Covid-19 in Puglia sono stati registrati 80 casi positivi e 3 decessi, si è tornati ai livelli della fase di lockdown. I contagi sono così suddivisi: 25 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi; 12 nella Bat, 13 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 24 in provincia di Taranto, 3 fuori regione. Sono stati registrati tre decessi: 1 in provincia di Bari, 2 in provincia di Lecce, salgono quindi a 560 le vittime del Covid.. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 316.840 test; sono 4.078 i pazienti guariti mentre 986 i casi attualmente positivi, di cui 154 ricoverati. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 5.624.

In provincia di Taranto in questo bilancio sono conteggiati i primi 20 casi (tra ospiti e personale interno) di una Rsa di Ginosa, dove i contagiati sono poi saliti a 34; registrati nel Tarantino anche una persona ricoverata nel reparto infettivi dell’ospedale Moscati e 3 asintomatici già osservati dal Dipartimento di prevenzione. «A seguito di quanto constatato nella Rsa – sottolinea il direttore generale dell’Asl, Stefano Rossi – il Dipartimento di prevenzione ha immediatamente attivato lo screening su tutti gli ospiti e dipendenti della struttura. La situazione è costantemente seguita da specialisti e ispettori Asl i quali monitorano e ricostruiscono i contatti delle relazioni sociali dei soggetti positivi, al fine di contenere il contagio».

Friuli Venezia Giulia

Oggi sono stati rilevati 25 nuovi contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia. Dall’inizio dell’emergenza le persone risultate positive al virus in regione salgono a 3.831; gli attualmente positivi sono 409 (15 più di ieri). Tre pazienti sono in cura in terapia intensiva, mentre 12 sono ricoverati in altri reparti. Non sono stati registrati nuovi decessi (349 in totale). Lo ha comunicato il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Dall’inizio dell’emergenza, sono stati rilevati 1.487 casi positivi a Trieste, 1.216 a Udine, 846 a Pordenone e 270 a Gorizia, ai quali si aggiungono 12 persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 3.073, i clinicamente guariti sono 7 e le persone in isolamento 387. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 68 a Pordenone e 7 a Gorizia.

Abruzzo

Sono complessivamente 3828 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 24 nuovi casi (di età compresa tra 10 e 73 anni), mentre il numero dei pazienti deceduti resta fermo a 472. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 2902 dimessi/guariti (invariato rispetto a ieri, di cui 14 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2888 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 454 (+24 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 160980 test.

33 pazienti (+3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 420 (+21 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 461 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+16 rispetto a ieri), 919 in provincia di Chieti (+4), 1700 in provincia di Pescara (+2), 714 in provincia di Teramo (+2), 31 fuori regione (invariato) e 3 (invariato) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Si precisa che dei 16 casi registrati oggi in provincia dell’Aquila, 13 fanno riferimento a tracciamento di contatti di focolai già noti. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

(Il Messaggero)

Tag
Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI OTTOBRE 2020!

Iscriviti alla Newsletter!