16 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

Acqua, scattano gli aumenti in bolletta votati dai sindaci dei Comuni della Tuscia

Tariffa su dell’8,5 per cento. Yuri Cavalieri (Rifondazione comunista). ”Ennesimo salasso per i cittadini”

 

Acqua, in vigore gli aumenti tariffari approvati alla fine dello scorso anno dai sindaci della Tuscia, compresi quelli dei comuni che in Talete non sono ancora entrati. 

Sul caso interviene Yuri Cavalieri, candidato a sindaco di Rifondazione comunicsta a Civita Castellana: ”Stanno arrivando in questi giorni le bollette della Talete, questa volta ad accompagnare il solito salasso c’è però anche una lettera in cui vengono chiarite le nuove tariffe, con un aumento dell’8,5% (ad esempio la tariffa agevolata passa da 1,00 a 1,09 euro al metro cubo), il tutto, come specificato sempre nella stessa lettera , votato dall’assemblea dei sindaci del 30/12/2019”.

L’unico a esprimersi contro fu il primo cittadino di Soriano del Cimino, che abbandonò addirittura l’aula prima del voto. Mentre il Comune di Castiglione in Teverina si astenne.

Si disse che gli aumenti sarebbero entrati in vigore solamente nel caso in cui Arera avesse concesso i 35 milioni di prestito per finanziare il piano di investimenti di Talete. Quei soldi non sono arrivati ancora, in compenso gli aumenti sì

(Viterbo News)

Ultimi articoli