LAGONE

Roma, a caccia delle aule per settembre ora spuntano i “pergolati”

Roma, a caccia delle aule per settembre ora spuntano i “pergolati”
luglio 10
09:06 2020

Si chiamano “strutture modulari di supporto per la didattica all’aperto”, ma non sono tendoni, bensì pergolati.

E supporteranno alcune scuole dei municipi più centrali, l’I e il II, dove spesso e volentieri gli istituti sorgono in edifici storici. Coi fondi PON (Programma Operativo Nazionale) del Miur, finiranno in molte scuole che vantano cortili o giardini, in modo tale da risolvere il problema delle classi più “popolate”. Almeno per i mesi iniziali di scuola e per la primavera.

“Sicuramente queste strutture finiranno alla Leopardi – spiega l’assessore alla Scuola del municipio I, Giovanni Figà Talamanca – . Ma anche alla Badini, alla Giardinieri, alla Grilli, alla Pistelli, alla Franchetti di San Saba. E sono solo alcuni nomi: potranno essere messi ovunque ci siano spazi aperti da utilizzare”. Con sedute e tavolini, i pergolati saranno i benvenuti anche nel II parlamentino: “Stiamo ancora realizzando una lista di scuole dove posizionare i pergolati in base alle relazioni dei presidi – dice Emanuele Gisci, assessore alla scuola municipale – . Ogni struttura ha un costo di circa 10mila euro: al momento possiamo parlare solo di ipotesi, ma prevedremmo, tanto per citare qualche istituto, di metterle alla Forte Antenne a Villa Ada, alla Falcone e Borsellino a via Reggio Calabria”.

Intanto la diocesi di Roma ha offerto ai presidi gli spazi delle parrocchie dove abitualmente i ragazzi fanno il catechismo, mentre i campetti degli oratori diventerebbero spaziose palestre a cielo aperto.

La chiamata, da parte del monsignor Pierangelo Pedretti, prelato segretario generale del Vicariato, è stata lanciata a tutte e 337 le parrocchie di Roma. Un’iniziativa, questa, che ha incontrato il favore dell’Ufficio scolastico regionale come anche dei presidi, specialmente di quelli di periferia, che di spazi “alternativi” come musei e teatri non ne avrebbero comunque molti nei dintorni, potenzialmente a disposizione.

(La Repubblica)

Tag
Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI LUGLIO/AGOSTO 2020!

Iscriviti alla Newsletter!