LAGONE

Decreto Rilancio, Camera conferma fiducia, 318 sì. Passa al Senato ma non cambia più

Decreto Rilancio, Camera conferma fiducia, 318 sì. Passa al Senato ma non cambia più
luglio 09
05:12 2020
Il provvedimento passa così al Senato dove, considerato il concreto rischio decadenza (va convertito in legge entro il 18 luglio) non sono previste ulteriori modifiche rispetto a quanto deliberato in prima lettura

La Camera conferma la fiducia al governo sul dl Rilancio con 318 voti a favore, 231 contrari e 2 astenuti. L’Assemblea di Montecitorio dalle 20.15 passa all’illustrazione degli ordini del giorno, che saranno votati domattina a partire dalle 8. Alle 12 avranno inizio le dichiarazioni di voto finali sul provvedimento.

Il provvedimento passa così al Senato dove, considerato il concreto rischio decadenza (va convertito in legge entro il 18 luglio) non sono previste ulteriori modifiche rispetto a quanto deliberato in prima lettura.

Il provvedimento ha messo in campo interventi da 55 miliardi di euro per limitare l’impatto ecnomico su imprese, partite iva, dipendenti, famiglie e terzo settore. Fra le misure originarie: i contributi a fondo perduto per le aziende, lo stop ai pagamenti dell’Irap, il Reddito di emergenza, l’innalzamento da 600 euro a 1200 del bonus baby sitter. Il passaggio alla Camera ha portato una serie di novità, come l’ecobonus al 110% esteso alle seconde case, o come il bonus rottamazione auto allargato ai veicoli euro 6 benzina e diesel (e nuovi incentivi sono arrivati anche per le due ruote elettriche), l’aumento dei fondi destinati alle scuole paritarie, lo slittamento di un mese dei congedi per i genitori, l’anticipo della cig prevista per l’autunno.

Non c’è da aspettarsi altre modifiche: il testo arriverà blindato a Palazzo Madama. Nel giorno del giro di boa del Dl Rilancio a Montecitorio, l’Ue ha dato il via libera allo schema da 6,2 miliardi di euro per sostenere le piccole imprese e gli autonomi, con le sovvenzioni dirette.

Ulteriori 20 milioni per il bonus bici

Tra le novità introdotte alla Camera il potenziamento del fondo per il bonus bici di ulteriori 20 milioni in modo da scongiurare ogni ipotesi di click day. Erano già stati stanziati fondi sufficienti per l’acquisto di 450mila biciclette, ma i dati evidenziano come si sia arrivati, ad oggi, a quasi 600mila pezzi venduti.

I voucher varranno 18 mesi: dopo ci sarà il rimborso

Altra novità. I voucher per viaggi e vacanze cancellati a causa del coronavirus fino al 30 settembre saranno validi per 18 mesi, terminati i quali, se non saranno stati utilizzati per altre prenotazioni, daranno diritto al rimborso. Lo stesso vale per i biglietti dei concerti, se non saranno riprogrammati entro un anno e mezzo dalla cancellazione

Pa in smart working al 50% fino a fine anno

Proroga fino al 31 dicembre 2020 del lavoro agile per il 50% dei dipendenti che svolgono attività eseguibili da remoto. Lo prevede un emendamento M5S al decreto Rilancio, riformulato e approvato dalla commissione Bilancio della Camera, che e introduce il “Piano organizzativo del lavoro agile” (POLA), con il quale dal 1° gennaio 2021 la percentuale salirà ad almeno il 60%. Si tratta, commenta il ministro Fabiana Dadone, di una “rivoluzione in atto”. Con l’emendamentosi introduce anche l’Osservatorio del lavoro agile “per raccogliere dati e informazioni fondamentali e permettere di programmare al meglio le future politiche organizzative delle Pa e lo sviluppo delle performance di dirigenti e personale”.

(Il Sole24Ore)

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI LUGLIO/AGOSTO 2020!

Iscriviti alla Newsletter!