Trevignano. Sanificazione delle strade e consegna dei generi alimentari

138

Le funzioni e le energie straordinarie del Gruppo comunale della Protezione Civile

 

 

In questa fase emergenziale dovuta alla pandemia da coronavirus, molte sono le categorie divenute gli eroi dei nostri tempi. Oltre ai medici, gli infermieri e tutto il personale sanitario, impossibile non citare tutte le forze dell’ordine che in maniera decisiva stanno contribuendo a contrastare la diffusione dei contagi da Nuovo Coronavirus: dalla polizia ai carabinieri, agli agenti di polizia locale e ai vigili del fuoco. Trevignano vanta un Gruppo Comunale di Protezione Civile che ormai da anni lavora in prima linea in tutte emergenze. Dalle meno terribili che il nostro territorio si è trovato ad affrontare come le numerose alluvioni o l’emergenza neve, fino a disastri maggiori come il terremoto di Amatrice e Accumoli dove il Gruppo Comunale di Protezione Civile ha portato il suo aiuto concreto e materiale sul campo. Anche in questa situazione i volontari della protezione civile di Trevignano hanno fatto e stanno facendo un lavoro encomiabile. Oltre alla sanificazione delle strade e dei punti più sensibili del paese, hanno consegnato insieme all’Amministrazione Comunale buoni spesa e pacchi di generi alimentari e prima necessità alle persone più bisognose. Hanno poi organizzato una raccolta sempre di beni alimentari in tutti gli alimentari e super market del paese, dove ognuno poteva lasciare cibo da destinare a tutte quelle famiglie che in questo periodo stanno soffrendo maggiormente la situazione e la mancanza di lavoro dovuta al lockdown. Si sono inoltre occupati della distribuzione delle mascherine donate dal Comune e dalla Regione Lazio. Dario Sforzini, consigliere delegato all’Ambiente e alla Protezione Civile ci tiene a fare un doveroso ringraziamento a tutti i volontari che afferma: “in queste settimane si sono spesi instancabilmente per il bene della comunità, sanificando tutte le sere le strade e i punti più sensibili del paese, consegnando buoni spesa e pacchi di generi alimentari e di prima necessità alle famiglie, straordinariamente coordinati dal Responsabile della Protezione Civile Levo Sforzini, sempre attivo in questa emergenza. Un ruolo importante in questa fase lo hanno ricoperto  poi gli uffici comunali, grazie ai quali, dopo una procedura snella e veloce, si è potuto immediatamente distribuire i buoni spesa finanziati dalla Regione Lazio, con questi siamo riusciti a soddisfare circa 270 nuclei familiari. Grande è stato lo sforzo da parte di tutta l’Amministrazione Comunale che si è assunta l’onere della gestione materiale dei beni alimentari e dei buoni spesa, lavorando ogni giorno nella Casa Comunale. Questa emergenza ha messo in evidenza inoltre la grande generosità delle associazioni e delle attività commerciali del territorio: Moto Club Trevignano e Un Lago di Donne per la donazione delle uova pasquali e Un Lago per tutti Onlus per la donazione di oltre mille mascherine chirurgiche, Tuodì, Carrefour Market, Minimarket Catena e l’alimentari di Gianna Marini per il loro contributo alle famiglie in difficoltà in questa fase emergenziale. Il ringraziamento più grande va comunque a tutti i cittadini di Trevignano per il loro impegno responsabile e sicuramente per le donazioni fatte al conto corrente attivato da Comune e Protezione Civile, arrivato ormai a più di 6mila euro, fondi che serviranno ad aiutare tutte le persone che in questa emergenza sanitaria stanno vivendo anche un’emergenza economica. Nella speranza di tornare presto alla normalità, e che il nostro paese torni ad essere una fantastica meta turistica ci tengo a ricordare che anche quest’anno ci confermiamo Bandiera Blu 2020. Che sia di buon auspicio per Trevignano”.

Chiara Marricchi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui