LAGONE

CITTA’ METROPOLITANA DI ROMA: OPERAZIONE “SAFE BAG” CONTRASTO ALLA PLASTICA FUORI LEGGE. CONTROLLI E MULTE NEI SUPERMERCATI

CITTA’ METROPOLITANA DI ROMA: OPERAZIONE “SAFE BAG” CONTRASTO ALLA PLASTICA FUORI LEGGE. CONTROLLI E MULTE NEI SUPERMERCATI
gennaio 09
23:27 2020

CITTA’ METROPOLITANA DI ROMA: OPERAZIONE “SAFE BAG” CONTRASTO ALLA PLASTICA FUORI LEGGE. CONTROLLI E MULTE NEI SUPERMERCATI.

 

Si è appena conclusa una operazione congiunta della Polizia Locale di Roma Capitale, Nucleo Ambiente e Decoro e Polizia della Città metropolitana per contrastare l’utilizzo improprio dei sacchetti della spesa in una nota catena di supermercati.

Gli accertamenti hanno interessato quattro punti vendita, di cui tre a Roma e uno nel territorio provinciale. Gli accertamenti hanno riguardato l’applicazione della normativa nazionale in materia di commercializzazione al dettaglio delle buste di plastica monouso per il trasporto delle merci acquistate negli esercizi commerciali. In questi punti vendita controllati dal personale di polizia locale, sono state riscontrate violazioni amministrative riguardanti la commercializzazione al dettaglio delle buste di plastica per il trasporto dei prodotti, non rispondenti ai requisiti previsti dalla normativa. Il totale dei verbali di contestazione ammontano a 20.000 euro di multe con il sequestro circa 22 mila sacchetti non a norma.

“Queste operazioni di controllo – dichiara il Vice Sindaco della Città metropolitana di Roma, Teresa Zotta –  rientrano nella quotidiana attività di contrasto degli illeciti ambientali, frutto della collaborazione tra Polizia locale di Roma Capitale e gli Agenti della Città metropolitana, in quanto l’Italia, in questo specifico settore, già dal 2012 ha regolamentato l’utilizzo delle borse riutilizzabili o di borse biodegradabili e compostabili conformi allo standard europeo. Sono in corso ulteriori indagini per risalire ai produttori”.

Roma 09 Gennaio 2020

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *