LAGONE

Bracciano: i ragazzi del liceo Vian e i bambini dell’infanzia dell’I.C. Silvestri sul tema dell’emergenza Lago.

Bracciano: i ragazzi del liceo Vian e i bambini dell’infanzia dell’I.C. Silvestri sul tema dell’emergenza Lago.
giugno 19
10:34 2018

Riceviamo e pubblichiamo

Il frutto cresce dove si lancia il seme

A distanza di pochi giorni, tra la fine di maggio e l’inizio di giugno, nell’aula Magna del liceo Vian di Bracciano si è riflettuto su un tema importante: la cura, la conservazione e la salvaguardia del Lago di Bracciano.

Due momenti separati, due enti distinti, due progetti apparentemente slegati tra loro: dal un lato un percorso di Alternanza scuola-lavoro portato avanti dal Liceo Scientifico Ignazio Vian in convenzione con l’Ente Parco Regionale Naturale di Bracciano-Martigiano (classe coinvolta 4°D scientifico), dall’altro un progetto di intersezione della Scuola dell’Infanzia di via dei Lecci dell’I.C. Tommaso Silvestri (sezioni 6, 10 e 11).

Con il saggio di fine progetto “mi prendo cura di te…” i bambini dell’Infanzia si sono interrogati sul prendersi cura dell’altro, della bellezza, dell’adozione e sul preoccuparsi di ciò che ci circonda. Un excursus alla ricerca della “buona notizia” che trova nella buona salute del Lago di Bracciano il suo compimento.

Con la mostra allestita alla fine del percorso di alternanza scuola-lavoro, gli alunni dello scientifico (4°D) hanno cercato di sensibilizzare i propri coetanei riguardo un problema spesso sottovalutato: l’emergenza idrica del Lago. La mostra si incentrava sulla dimostrazione della diminuzione del livello idrometrico del lago, per questo sono state scelte delle foto che mostrassero il prima ed il dopo del lago.

Due progetti che partendo dall’ordinaria progettazione didattica sono riusciti a spostare l’attenzione su una emergenza che non riguarda solo gli ambientalisti o gli uomini e le donne della politica, ma anche i cittadini di oggi e di domani.

 

Dona speranza sapere che tra piccoli e grandi banchi di scuola i nostri alunni e i nostri figli guardino fuori dalla finestra, si interroghino su ciò che li circonda e se ne prendano cura.

Se è su questo che stiamo lanciando i nostri semi, non possiamo che aspettare i frutti da raccogliere.

Il frutto cresce dove si lancia il seme…

 

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI QUI IL NUMERO DI GIUGNO 2018!

Iscriviti alla Newsletter!