LAGONE

Chiude l’ardeatina per lavori al sottovia ferroviario, traffico deviato. De Vito: “Viabilità e sicurezza prima di tutto”

Chiude l’ardeatina per lavori al sottovia ferroviario, traffico deviato. De Vito: “Viabilità e sicurezza prima di tutto”
giugno 08
17:27 2018

Da lunedi 11 giugno, fino al 30 settembre, la SP/3 Ardeatina sarà chiusa dal km 14,200 al km 14,400, con deviazione del traffico sulle vie comunali di Porta Medaglia e di Torre S. Anastasia.

La chiusura si rende necessaria per consentire a RFI l’esecuzione dei lavori di sostituzione del sottovia della linea ferroviaria Roma-Formia, all’altezza del km 14,300 dell’Ardeatina (località Falcognana). Il sottovia ha attualmente dimensioni non adeguate alla portata del traffico, sia in altezza che in larghezza: i frequenti urti causati dal passaggio dei mezzi pesanti hanno indebolito l’ intera struttura, nonostante per tali mezzi sia in vigore un divieto di transito, sul tratto compreso tra il km 12 e il km 14+500 (svincolo Castel di Leva / intersezione SP Divino Amore “via della Falcognana”).

I lavori di sostituzione al sottovia da parte di RFI comprendono anche l’adeguamento della sottostante sede stradale, da cui ne deriverà una carreggiata più ampia e con una maggiore altezza. A carico di RFI anche i lavori di ripavimentazione su via di Porta Medaglia, e il tombamento del “Fosso della Torre”(presso il sottovia al Km.  18+139), eseguito nel 2014, preliminare all’allargamento della sede stradale stessa. Lavori ora in corso, questi ultimi, nel quadro degli interventi complementari all’allargamento della S.P. Ardeatina, eseguiti dalla Città metropolitana: una delle 4 rotatorie previste si colloca proprio all’incrocio tra Ardeatina e Porta Medaglia.

“Il lavoro è complesso – dichiara il Consigliere metropolitano delegato alla Viabilità, Marcello de Vito –  e si inserisce in un quadro di interventi che durano da tempo. Sono consapevole che ai cittadini, residenti e pendolari stiamo chiedendo ulteriore pazienza, in una  zona di forte transito, strategica per la viabilità locale e metropolitana, su cui già insistono cantieri aperti. Tengo però a sottolineare che nei numerosi incontri congiunti e nei tavoli tecnici non è venuta meno la volontà reciproca di ridurre al minimo i disagi, progettando preventivamente la migliore soluzione alternativa, realizzando le opere preliminari e dando tempi certi di esecuzione, con l’obiettivo di garantire maggiore sicurezza e viabilità delle nostre strade. Massima collaborazione istituzionale con il Municipio IX, di cui ringrazio il Presidente D’Innocenti, e grande disponibilità da parte di RFI. Le opere di cui si fa carico sulle vie comunale e provinciale, necessarie per l’intervento sul sottovia di sua competenza, porteranno un ulteriore e duraturo miglioramento delle nostre strade”.

“Condivido le dichiarazioni del Consigliere De Vito – dichiara il Presidente del IX Municipio Dario D’Innocenti – e ricordo che fin dalla prima commissione municipale di mobilità, le indicazioni richieste dal territorio furono una contrazione dei tempi di chiusura dell’ importante arteria, che ricordo erano previsti inizialmente dal 2 maggio al 22 ottobre, cosa puntualmente avvenuta. La seconda istanza fu di mettere in sicurezza Via di Porta Medaglia, individuata come viabilità alternativa. Tutto il contributo di RFI è stato destinato proprio a questo.

Un particolare ringraziamento al Dipartimento 7 Mobilità di roma Capitale e all’ Agenzia Roma Servizi per la Mobilità per il prezioso e qualificato contributo alla soluzione del trasporto pubblico e privato”.

 

VIABILITA’ ALTERNATIVA_AGG. 30.5.2018

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI QUI IL NUMERO DI SETTEMBRE 2018!

Iscriviti alla Newsletter!