Città Metropolitana Roma: a Lubiana primo workshop del progetto europeo SMART-MR

Il 15-16 settembre si è svolto presso il municipio di Lubiana (SL) il primo workshop del progetto europeo SMART-MR (Misure sostenibili per ottenere trasporti resilienti nelle regioni metropolitane) dal titolo “Pianificazione partecipativa dei trasporti” di cui la Città metropolitana di Roma Capitale è partner assieme alle aree metropolitane di Lubiana, Oslo, Göteborg, Helsinki, Budapest, Porto e Barcellona.

Al primo dei sette workshop in programma hanno preso parte più di quaranta partecipanti provenienti dalle otto regioni metropolitane. Il dibattito è stato incentrato attorno a due temi
principali: chi coinvolgere nella pianificazione dei trasporti e come farlo.

Dai lavori dell’incontro è emerso che la pianificazione partecipativa aiuta a superare i limiti di quella tradizionale, rendendo possibile appianare le differenze tra diversi punti di vista e, prevenendo una concorrenza improduttiva tra i diversi interessi in gioco, trovando soluzioni accettabili per tutti i gruppi sociali ed assicurando la partecipazione, la motivazione e l’identificazione tra gli interessati e le decisioni che li riguardano. Gli svantaggi di questo approccio sono rappresentati principalmente dalla durata e dai
costi.

Il workshop è proseguito con una visita al centro di Lubiana per mostrare ai partecipanti i risultati della politica locale dei trasporti, incentrata sulla limitazione del traffico privato nel centro della città e nella Slovenska (la shopping street), la ricostruzione di Eipprova Street, il servizio di noleggio di
biciclette Bicikelj, i veicoli elettrici Kavalir ed il sistema di car sharing con vetture elettriche. Il gruppo ha visitato un parcheggio di scambio nella periferia, da cui gli utenti possono, tramite la sola esibizione del ticket di stazionamento, accedere gratuitamente all’intera rete dei trasporti urbana per l’intera giornata.

All’incontro, coordinato dal responsabile del progetto Janez Nared, è intervenuto il sindaco di Lubiana, Zoran Janković, che ha sottolineato come le città che si impegnano per la mobilità sostenibile oltre che benefici di vivibilità ottengano anche vantaggi economici tangibili. Venerdì 16 settembre, giornata di apertura della Settimana europea della mobilità, il gruppo ha ricevuto la visita
del Commissario europeo per i trasporti, Mrs. Violeta Bulc, che ha espresso il suo entusiasmo per questi approcci innovativi in materia di mobilità e per come questi possano garantire un basso
impatto ambientale e la salvaguardia di stili di vita sani della popolazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui