Formello: il Vicepresidente Smeriglio apre San Martino

210

Giunta alla sua decima edizione, la Festa di San Martino nell’anno del Giubileo metterà al centro il tema del Cammino. L’Evento, organizzato da Comune di Formello, Proloco e Cooperativa Sociale Sinergie, con il contributo di Regione Lazio e BCC di Formello e Trevignano Romano, e il patrocinio di Ente Parco di Veio, Movimento Europeo Patto dei Sindaci e Associazione Europea delle Vie Francigene, si conferma tra i più attesi dell’area nord della provincia di Roma.

Questa edizione 2015, anno del Giubileo decentrato che vede il Santuario del Sorbo fra le “Porte Sante” lungo la Via Francigena e anno Nazionale dei Cammini, rappresenta ancora di più un’occasione per ragionare sulle opportunità di sviluppo locale, economico, turistico e culturale. Se ne discuterà nel convegno di apertura Giubileo e anno nazionale dei Cammini: idee, proposte e progetti per Formello” della festa di Formello, che si terrà sabato 14 novembre a Palazzo Chigi alla presenza del Vicepresidente della Regione Lazio e delegato al Giubileo, Massimiliano Smeriglio, di Sergio Celestino, Sindaco del Comune di Formello, di Mons. Renzo Tanturli, Vicario Generale Diocesi di Civita Castellana, e di Massimiliano Ciccone, Agente di Idea.

Il tema scelto da uno dei Comuni laziali più attivi sulla valorizzazione degli itinerari culturali, non potrebbe essere più appropriato per questa edizione: cammino verso il Giubileo e verso il 2016, proclamato dal Ministro Franceschini Anno Nazionale dei Cammini, cammino di una festa che in dieci edizioni ha saputo unire enogastronomia, storia, tradizione, innovazione, solidarietà, accoglienza e integrazione.

Anche la comunità formellese in questi dieci anni di Festa ha affrontato un bel cammino: nel 2005 presentammo per la prima volta il tema della Via Francigena come percorso di sviluppo locale” afferma il Sindaco Sergio Celestino. “Da allora abbiamo realizzato numerosi progetti di riqualificazione del territorio e delle sue eccellenze: dalla restituzione ai cittadini di Palazzo Chigi, della Biblioteca Comunale e del Museo dell’Agro Veientano, alla messa in sicurezza del nostro tratto della Via Francigena – riconosciuta da Papa Francesco grande protagonista del Giubileo – all’apertura dell’Ostello della gioventù Maripara sotto le antiche capriate dello storico Palazzo, a Mansio con i percorsi emozionali, il centro info-documentale e i pannelli interattivi, fino ai più recenti rifacimenti delle facciate del centro storico. In occasione del Convegno presenteremo i progetti con cui ci prepariamo al Giubileo della Misericordia” conclude Celestino.

A mettere insieme cammino, cibo e accoglienza nella rete della Festa il ricco programma family friendly e le cantine aperte dove gustare, tra i tanti sapori della cultura contadina in linea con il paniere Expo, la crema di ceci e pomodorini al rosmarino, l’acquacotta e, come da tradizione, il vino novello locale e il tozzo di pane di San Martino.

A partire dalle 8 di sabato 14 novembre fino alle 18 di domenica 15, il Paese alle porte di Roma apre il Centro Storico riscoprendo storia, leggenda, artigianato, natura, cultura, laboratori e antichi mestieri lungo i vicoli popolati da cantastorie, stornellatori e musicisti.

Il programma dettagliato su www.comune.formello.rm.it. Le iniziative sono state rese possibile grazie alla partecipazione di Associazioni del territorio; la cena del sabato e il pranzo della domenica sono al costo di €18, €8 per i bimbi fino a 10 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui