25 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Manziana, Europee, un successo per Fratelli d’Italia e per il Partito Democratico

Con un’affluenza alle urne che in Italia non tocca il 50 % dei votanti ed è dunque al minimo storico, le Destre avanzano in Europa, dove Fratelli d’Italia ha ottenuto il 28,83 per cento dei voti. Un successo per Giorgia Meloni che ha definito la notte dei risultati “ancor più bella delle politiche”. Se la Meloni conferma i voti dell’elettorato anche per il Partito Democratico di Elly Schlein è stata un’elezione di successo perché ha raggiunto il 24,04% delle preferenze. Lei stessa lo definisce un risultato straordinario perché il suo partito è cresciuto di più rispetto alle precedenti elezioni politiche. È comunque visibile che entrambe stanno trainando bene il loro partito. Anche a Manziana la distanza tra Fratelli D’Italia e Partito Democratico si è accorciata poiché come si vede dallo schema allegato su 2941 voti validi, Meloni ha ricevuto 902 preferenze mentre Schlein ne ha ottenuti 695. Nel raffronto tra risultati locali e quelli nazionali dopo la conferma dei primi due partiti i risultati variano anche sostanzialmente, ad esempio: il Movimento 5 stelle, a livello nazionale, si attesta sul terzo posto pur avendo subito un tracollo, raggiungendo il 9,98 % delle preferenze; lo stesso Conte commenta che è stato un risultato deludente e che è necessario avviare una riflessione interna. Eppure, anche a Manziana, Conte con 351 preferenze ricevute continua a mantenere la terza posizione. Anche Alleanza Verdi e Sinistra, a Manziana ha ricevuto 268 voti, scalzando Forza Italia-Noi moderati e la Lega, che a livello nazionale sono rispettivamente il quarto (con 9,69 preferenze) e il quinto (con 9,08 preferenze) partito. Posizione di cui Antonio Tajani, vice presidente del Consiglio dei Ministri, si dichiara lieto ringraziando dei risultati ottenuti l’importante contributo dato da Noi Moderati
La Lega di Matteo Salvini perde colpi sia a livello nazionale (9,08 di preferenze) che a Manziana dove si posiziona con 162 voti al sesto posto. Lui dice: “ci davano per morti mentre siamo vivi e vivaci”. Sottolinea che il partito ha retto bene nonostante le condizioni interne non siano state comode e si dichiara soddisfatto per aver superato la soglia dei voti ricevuti nelle elezioni di due anni fa e per essere insieme a Fratelli D’Italia e Forza Italia la coalizione che gli Italiani hanno scelto per la guida del Paese.
Gli Stati Uniti d’Europa con Renzi e Azione con Calenda non superano la soglia di sbarramento e rimangono fuori dall’Unione Europea.
Anna Maria Onelli
Redattore L’agone

Ultimi articoli