17 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Manifestazione studentesca in difesa del lago e dell’uso dell’acqua

La Blu Comunity è un percorso che le comunità locali intraprendono per organizzarsi in difesa del bene più prezioso e, troppo spesso, non sufficientemente apprezzato: l’acqua.
Aderendo a questo movimento spontaneo, la classe 1^ C della scuola media di Bracciano, nella mattinata di mercoledì ha effettuato una manifestazione a tutela del lago e dell’uso dell’acqua. I ragazzi, guidati dalle prof.sse Natascia Bisogni e Federica Guzzo hanno percorso alcune delle vie centrali di Bracciano, partendo dalle scuole medie di via Carlo Marchi, attraversando tutta la via Mariano Ruggeri, via Varisco, via Ansuini Guardati, via Salvo D’Acquisto, via Principe di Napoli, piazza IV Novembre fino ad arrivare alla piazza del Comune.
Il percorso era stato preordinatamente comunicato al Sindaco e alla Polizia Locale, affinchè gli alunni si muovessero su un percorso messo in sicurezza e controllato.
Al grido di slogan e suoni di fischietti, i ragazzi hanno attirato l’attenzione degli studenti degli istituti superiori Paciolo e Vian facendo anche un volantinaggio con materiale preparati all’uopo. Hanno attraversato il mercato settimanale sensibilizzando anche i numerosi avventori del mercoledì mattina. Una volta guadagnata la piazza del Comune, gli studenti della 1^ C sono stati ricevuti dal sindaco di Bracciano, Marco Crocicchi, che li ha accolti ed ascoltati nell’aula consiliare.
L’incontro, che è durato più di un’ora, ha concesso agli alunni di rivolgere al primo cittadino numerose domande alle quali ha risposto in maniera soddisfacente per le tematiche sottopostegli e le aspettative dei ragazzi.
Tra le domande fatte al sindaco vi era quella inerente alle azioni intraprese per gestire e ridurre l’impatto del turismo sul lago e sull’ambiente circostante, quali fossero le principali minacce alla qualità dell’acqua del lago di Bracciano, come vengono monitorati i livelli di inquinamento del lago, se sia possibile vietare l’utilizzo dei pesticidi e ridurre la produzione degli stabilimenti.
Soprattutto, la domanda più audace che un alunno ha rivolto al sindaco Crocicchi è stata se l’amministrazione da lui guidata stia facendo tutto il possibile per salvare il “nostro lago”.
Lo scopo della manifestazione era, comunque, quello di sensibilizzare la popolazione con il contributo di un capillare volantinaggio utile a richiamare l’importanza di un uso consapevole dell’acqua. Nei volantini, realizzati dagli stessi alunni, erano elargiti anche dei consigli per contenere i consumi dell’acqua.
Ancora una volta il plauso va ai ragazzi e agli insegnanti che li guidano in queste iniziative che ci si auspica, rendano loro donne e uomini più consapevoli e noi tutti cittadini migliori.
Ludovica Di Pietrantonio 
Redattrice L’agone 

Ultimi articoli