14 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Alessio D’Amato: “Serve serietà e non prendere in giro i cittadini”

“Se il governo pensa di utilizzare un tema delicato come le liste di attesa come spot elettorale, lasci stare. Sulla salute non si scherza. Tutti sappiamo che per affrontare seriamente il problema servono 2 miliardi e togliere il tetto alle assunzioni di personale. Se si pensa di fare un decreto mettendo 300 milioni, si stanno prendendo in giro i cittadini. Serve riaprire la discussione sul Mes sanitario, occorre una terapia d’urto di 37 miliardi in quattro anni se vogliamo veramente affrontare il tema della tutela della salute. Le famiglie italiane spendono di tasca propria per visite ed esami oltre 40 miliardi e pensare di proporre 300 milioni è un insulto”. Lo ha dichiarato Alessio D’Amato, responsabile welfare di Azione e candidato alle prossime elezioni europee nella circoscrizione Italia centrale.

Ultimi articoli