25 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Insieme per una gestione coordinata del Monumento Naturale Regionale “Caldara di Manziana”

È stato firmato questa mattina il protocollo d’intesa per la gestione del Monumento Naturale Regionale “Caldara di Manziana”, un accordo formale tramite il quale il Comune di Manziana, l’Università Agraria di Manziana e il Parco Naturale Regionale Bracciano-Martignano si impegnano, da ora in avanti, a cooperare per l’attuazione di una gestione condivisa del sito naturale. Attraverso la realizzazione di progetti, programmi di ricerca e sviluppo, i tre enti potranno finalmente collaborare coerentemente, al fine comune di conservare e valorizzare una tra le aree naturalistiche più peculiari del comprensorio sabatino.

Il sito “Caldara di Manziana” è riconosciuto a livello europeo, dal 1995, come una Zona Speciale di Conservazione (ZSC) inserita nella Rete Natura 2000, una rete ecologica che racchiude migliaia di siti per la conservazione della biodiversità e che, dal 1992, tutela habitat, specie vegetali e animali di interesse comunitario. È la prima volta, dall’anno della sua istituzione, che il sito naturale vede una gestione condivisa e sinergica delle sue risorse naturali, tra gli enti coinvolti.

La giornata è stata anche l’occasione per parlare di natura ai giovani: erano infatti presenti gli alunni delle classi della Scuola Primaria di II grado “Tittoni” di Manziana, impegnati nella realizzazione del progetto di educazione ambientale “Filma la tua Area Protetta” del programma regionale GENS nel Parco per le scuole della Regione Lazio. Nell’ambito del progetto si è svolta una visita guidata a cura degli operatori della Cooperativa “Le Mille e una Notte”, durante la quale sono state effettuate riprese e osservazioni utili alla realizzazione di un filmato, che verrà proposto ai genitori degli alunni nel pomeriggio del 6 giugno 2024 presso la Sala Titina De Filippo di Manziana.


Il coinvolgimento delle nuove generazioni, in attività come queste, è fondamentale per trasmettere loro l’amore e il rispetto per gli ambienti naturali. La conservazione e il futuro di questa preziosa eredità è nelle loro mani.

Ultimi articoli