28 Maggio, 2024
spot_imgspot_img

Un flash mob fatto di abbracci

Parte dai castelli la proposta alle scuole di tutta Italia 

Parte oggi da Grottaferrata il flash mob degli abbracci, nelle scuole primarie e secondarie del territorio. Un evento che ha coinvolto oltre 300 bambine e bambini e ragazze e ragazzi di elemntari e medie
Una scelta non casuale, quella dei castelli,  che apre le iniziative in vista di Grottaferrata Capitale italiana  di Costruiamo Gentilezza 2025.
L’evento, ideato da Federica Cattani, delegata alla gentilezza del Comune di Grottaferrata e ambasciatrice di Costruiamo Gentilezza, è stato realizzato in collaborazione e con il Romabpa Mamma Roma e i suoi figli migliori e la Pro Loco di Grottaferrata.
Il flash mob è stato accompagnato dalle note di Super eroi di Mr. Rain  cantata dai giovani studenti di tutte le scuole partecipanti e di Casa Mia di Ghali  secondo le scelte operate dai ragazzi e bambini delle diverse scuole coinvolte: Istituto Virgo Fidelis, I.C. San Nilo (plesso Zampieri), Benedetto XV International School
Sono intervenuti Paolo Masini, Presidente del Romabpa, realtà che ogni anno edita il calendario della gentilezza con l’associazione Civico 17, il Presidente del Consiglio Comunale Massimo Garavini, il Consigliere Comunale Alvise Roscini, decano del Consiglio Comunale, Elisabetta Baratti, Presidente della Pro Loco di Grottaferrata.
Federica Cattani, ambasciatrice di Costruiamo gentilezza e delegata del comune di Grottaferrata, commenta  “Un evento che fa parte del colorato puzzle che stiamo realizzando in vista di Grottaferrata Capitale Italiana di Costruiamo Gentilezza 2025. Un grande risultato di una comunità accogliente, a partire dalle scuole”. E ancora “La gentilezza, in una parola sola, è l’umanità. Un anno fa, il primo tema che abbiamo affrontato in queste scuole è stato: guardati intorno, cerca un bisogno di gentilezza e prenditene cura. L’idea è questa. Allenarci giorno dopo giorno ad essere più umani”.
Per  Paolo Masini Presidente di Romabpa il premio delle buone pratiche e autore con Civico 17 del calendario della gente gentile:
“Un seme piantato che porterà  buoni frutti. Siamo profondamente convinti che la gentilezza sia contagiosa. Un progetto che parte dai castelli romani e che si vuole espandere ad altre scuole del Paese”
Un  ringraziamento particolare va al Sindaco Mirko Di Bernardo e al Consigliere Comunale Delegato alle politiche scolastiche Fabrizio Mari e soprattutto ai ragazzi, agli istituti scolastici e a tutti i docenti che hanno permesso di realizzare l’evento

Ultimi articoli