23 Aprile, 2024
spot_imgspot_img

Ladispoli, alberghiero, riprendono i corsi blsd

Riprendono all’Istituto Superiore “Giuseppe Di Vittorio” i corsi BLSD dedicati all’insegnamento dell’uso corretto del defibrillatore nei confronti di soggetti in arresto cardio-respiratorio. “Abbiamo deciso di puntare ad una diffusione sempre più ampia della conoscenza delle tecniche indispensabili per assicurare un supporto in situazioni di emergenza. – ha sottolineato il Prof. Alessio Orlandini, Responsabile di Sede dell’Alberghiero di Ladispoli,  promotore dell’iniziativa e Docente del Corso – Grazie all’Associazione “Il Cuore di Andrea” e alla collaborazione di diverse colleghe come la Prof.ssa Elisa Colombo, la Prof.ssa Bruna Calato e la Prof.ssa Gabriella Moriggi, siamo riusciti a rendere più organica e “strutturale” un’attività formativa iniziata ormai diversi anni fa quando nel nostro Istituto si parlava appena di primo soccorso e uso del defibrillatore. Nel corso del tempo – ha aggiunto il Prof. Orlandini – siamo stati sicuramente aiutati anche da un’evoluzione del quadro normativo, che con le disposizioni legislative più recenti ha promosso la diffusione dei defibrillatori nei luoghi pubblici estendendone l’obbligatorietà. Desidero ringraziare la Presidente dell’Associazione “Il Cuore di Andrea” Maria Lucia Formicola, gli infermieri professionisti, i medici, gli istruttori BLSD, tutto lo staff e l’organizzazione dell’Associazione per il supporto fornito”. “Abbiamo già potuto svolgere diversi corsi BLSD per studenti e docenti – ha aggiunto la Prof.ssa Elisa Colombo – ma anche ampliato le iniziative di prevenzione grazie ad uno screening elettrocardiografico che ha visto anche in questo caso il supporto dell’Associazione “Il Cuore di Andrea”. Siamo grati alla sua Presidente Maria Lucia Formicola, perché dopo tali attività il personale e gli allievi del nostro Istituto hanno acquisito una nuova mentalità più aperta e sensibile ai temi del primo soccorso. Siamo certi che è questa la via più autentica di una piena cittadinanza e di un concreto senso civico. Proseguiremo su questa strada”.

Ma per il tradizionale scambio degli auguri, anche quest’anno all’Istituto Alberghiero si è deciso di puntare sulla solidarietà – hanno aggiunto i docenti – con l’iniziativa “La Colomba di Classe”. Ognuno di noi può dare il suo piccolo contributo al fine di sostenere le iniziative dell’Associazione e ringraziamo il suo socio Antonio Savo per aver descritto ai nostri studenti le sue attività”.

 

Nata nel 2018 e dedicata ad Andrea Pappalardo (1989-2017), giovane studente romano scomparso prematuramente a causa di una rara sindrome cardiaca, l’Associazione promuove da anni nelle scuole la cultura della defibrillazione precoce, finanzia borse di studio per la ricerca, favorisce la conoscenza delle cardiopatie, effettua campagne di prevenzione con screening diagnostici e si propone di creare una rete di associazioni che condividono gli stessi fini.

Andrea Pappalardo (1989-2017) è nato e vissuto a Roma, dove ha conseguito la Laurea triennale in Scienze Storiche presso l’Università Europea e quella magistrale presso l’Università “La Sapienza”.

Molteplici e vari i suoi interessi che spaziavano dalla letteratura e dalla scrittura al cinema e all’arte, dai viaggi allo sport. Profonda la sua sensibilità che lo portava ad una continua dedizione alla famiglia ma anche ad un’intensa attività di volontariato. Ad Andrea Pappalardo è intitolato un Premio Letterario promosso dall’Università Europea di Roma, giunto alla IV Edizione e nato per valorizzare il talento narrativo e creativo dei giovani studenti.

 

Ultimi articoli