16 Aprile, 2024
spot_imgspot_img

Istituto Paciolo, un punto di partenza

Concluso venerdì ventidue marzo, il progetto delle “Giornate dello Studente” ha rappresentato per l’istituto Luca Paciolo un grande centro al bersaglio. Dopo le lamentale degli studenti i continui dialoghi con la dirigenza hanno azionato un ingranaggio, nel grande meccanismo della scuola, formato da fiducia, responsabilità e comunicazione. Così gli striscioni che recitavano “la scuola siamo noi” hanno smesso di riecheggiare come echi di un futuro passato e da questi si sono evoluti. Due giornate in cui si è sospesa la semplice didattica per integrarla con spazi formativi, culturali e di discussione su varie tematiche; diversi gli ospiti e le realtà del nostro territorio presenti, sempre disponibili all’incontro e alla comunicazione con i ragazzi. Non solo invitati esterni tuttavia, le “Giornate dello Studente” hanno rappresentato un’occasione di responsabilizzazione anche per i ragazzi e un’opportunità per i docenti di esprimere quelle conoscenze che il programma didattico opprime. “Un nuovo punto di partenza, che delinea i binari per il futuro. Collaborazione e comunicazione, queste sono le chiavi per una scuola migliore. La soddisfazione è relativa perché c’è sempre margine per migliorare e questo ci sprona ad andare avanti sorridendo. Il lavoro dei professori è stato fondamentale. Questa è la scuola che vogliamo, la scuola del domani, la scuola della cooperazione.” Le parole del rappresentante degli studenti Denis Mihut. Un’iniziativa capace di rafforzare il rapporto tra studenti e professori che tuttavia ha il dovere di essere solo un punto di partenza, in attesa di altri progetti che rendano i ragazzi protagonisti dell’oggi e del domani.

L’agone, la redazione

Ultimi articoli