22 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

10 milioni di euro per la promozione dei Distretti biologici, le domande dal 15 aprile

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste (MASAF) ha annunciato lo stanziamento di 10 milioni di euro per la promozione e lo sviluppo dei Distretti biologici.

“Il biologico è un elemento portante della strategia che vede la sostenibilità ambientale viaggiare in parallelo con quella legata alla produttività e alla necessità di mantenere l’equilibrio sociale”, ha affermato il ministro Francesco Lollobrigida.

Le risorse saranno destinate a finanziare progetti presentati dai Distretti biologici riconosciuti dalle normative regionali e nazionali. Le proposte progettuali dovranno interessare un ambito territoriale locale, regionale e/o interregionale e potranno avere a oggetto:

  • Iniziative per le misure promozionali a favore dei prodotti agricoli biologici attraverso l’organizzazione di concorsi, fiere ed esposizioni dedicate ai temi dell’agricoltura biologica;
  • Iniziative per lo scambio di conoscenze e per azioni di informazione sulla produzione biologica;
  • Iniziative per servizi di consulenza volte a supportare le aziende attive nel settore agricolo e i giovani agricoltori.

Ogni proposta deve avere un budget compreso tra 200 mila e 400 mila euro.

Le domande di accesso dovranno essere inviate all’indirizzo pec: saq1@pec.politicheagricole.gov.it a decorrere dalle ore 12:00 del giorno 15 aprile 2024 e fino alle ore 12:00:00 del giorno 29 aprile 2024.

Per maggiori informazioni è possibile consultare l’avviso pubblicato sul portale del MASAF: https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/19412.

Con questo stanziamento il MASAF afferma il suo impegno per la promozione e lo sviluppo dell’agricoltura biologica in Italia. I Distretti biologici rappresentano un modello di sviluppo rurale sostenibile che integra la produzione agricola con la tutela dell’ambiente, la valorizzazione del territorio e la promozione di stili di vita sani.

L’auspicio è che le risorse messe a disposizione favoriscano la crescita del settore e la diffusione dei prodotti biologici tra i consumatori.

Ultimi articoli