15 Aprile, 2024
spot_imgspot_img

Sui canali Rai AcquaTeam-Avventure in mare, la Tartaruga e il Lamantino

L’AcquaTeam, formato dalla campionessa dell’ambiente Marysun con il suo compagno di avventure Otty il polpo, riprende la via degli oceani nel nuovo Special di “AcquaTeam-Avventure in Mare”. Venerdì 23 febbraio, alle ore 19.35 su Rai Yoyo e RaiPlay andrà in onda il terzo capitolo “La tartaruga e il lamantino”.

In questo nuovo episodio una tartaruga marina appena nata su una spiaggia della Florida e un cucciolo di lamantino uniscono le forze per ritrovare la strada di casa. Fanno rotta verso il lontano Mar dei Sargassi, il misterioso tratto di mare che nasconde la soluzione del mistero degli “anni perduti” delle tartarughe marine. L’AcquaTeam accompagna i due piccoli per assicurarsi che ritrovino le loro famiglie superando tutti gli ostacoli, fra cui un minaccioso calamaro gigante.

Si tratta della produzione internazionale ideata in Italia dal produttore Federico Fiecconi e co-prodotta da GraFFiti Creative con Toonz Media Group (India) e Telegael e con la partecipazione di Rai Kids. I quattro speciali diretti dal regista Riccardo Mazzoli sono il seguito di “AcquaTeam-Missione Mare”, lo special vincitore di prestigiosi premi internazionali che ha debuttato nel 2021 su Rai Yoyo. In queste nuove avventure l’H2OTeam, capitanato dalla strana coppia Otty e Marysun, salpa sull’iper-tecnologico e super-ecologico “Catamarino” dalla base sulle coste della Sardegna. Una crociera intorno al mondo che, come prima tappa tocca, il Mare Artico per poi attraversare l’Oceano Pacifico, fino a fare ritorno nel Mar Mediterraneo. “AcquaTeam-Avventure in Mare” vede i protagonisti alle prese con fantastiche creature marine: narvali, e poi via via tartarughe marine, squali martello e le misteriose foche monache. A dare manforte al magnifico duo nella missione di difendere l’ambiente marino e i suoi meravigliosi abitanti troviamo ancora una volta Desy, la bambina con una grande affezione per il “Pianeta Blu”. A chiudere ogni episodio, il saluto di un’ospite molto speciale, la biologa marina Mariasole Bianco, volto noto di tanti programmi Rai, che ha ispirato il progetto partecipando alla sua creazione e garantendo la consulenza scientifica: il personaggio di Marysun è il suo alter-ego disegnato.

Il rilascio degli episodi animati, che godono del patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, viene programmato in occasione delle più rilevanti date internazionali legate al mare. Tra i partner del progetto H2OTeam ci sono anche l’Acquario di Cala Gonone, in Sardegna, suggestivo set del primo episodio della serie e oggi “tana” ufficiale di Otty, “padrone di casa” che accoglie i visitatori alla vasca del polpo, nonché la Fondazione Cetacea di Riccione. Dalla partnership con Fondazione Cetacea e il suo Centro di Recupero Tartarughe Marine è nata l’ispirazione per una nuova sinergia “dall’animazione all’azione” che si terrà nel mare di Numana il 23 febbraio 2024, proprio nel giorno della prima Tv del nuovo Special “AcquaTeam-Avventure in Mare: La Tartaruga e il Lamantino”: il ritorno al mare di una tartaruga caretta caretta salvata dai volontari di Cetacea e pronta a essere “seguita” con un segnalatore GPS, come nella trama nel cartone animato!

Ritrovata intrappolata in un groviglio di lenze e ami lo scorso ottobre da un diportista al largo di Fano, dopo un intervento chirurgico e una lunga riabilitazione presso il Centro di Recupero Tartarughe Marine della Fondazione Cetacea a Riccione, la tartaruga ora battezzata Thor verrà rilasciata da Fondazione Cetacea al largo di Numana con un trasmettitore satellitare grazie ad un progetto cofinanziato dalla Commissione Europea attraverso i fondi Life. Il progetto Life MedTurtles, infatti, ha creato una cooperazione transfrontaliera per la conservazione delle tartarughe marine in Mediterraneo, e fra le azioni di progetto c’è il turtle-tracking, ovvero il monitoraggio dei movimenti delle caretta caretta dopo il loro ritorno in natura, proprio come la piccola protagonista dell’episodio di Acquateam-Avventure in mare: come spiega il regista Riccardo Mazzoli, “L’ispirazione per la terza puntata è nata da una visita a Riccione. È davvero bello quando la realtà ispira la fantasia…”. Ad accompagnare Thor, oltre lo staff di Fondazione Cetacea, i Traghettatori del Conero che collaborano con l’associazione romagnola da più di 10 anni proponendo sui propri natanti interventi di educazione ambientale e un programma di rilasci delle tartarughe marine estivo alla Spiaggia delle Due Sorelle.

Ultimi articoli